Annunci
Ultime notizie di cronaca

Cinghiali: a oltre un anno dalla bocciatura del Tar, Tursi prepara un secondo provvedimento

Cinghiali, <Stiamo lavorando per riproporre l’ordinanza “anti cinghiali” bocciata dal Tar in un modo diverso>. Lo ha detto Marco Bucci rispondendo, in un locale di Quinto, alla “Colazione col Sindaco” (l’appuntamento settimanale nei quartieri) a un cittadino che ha ricordato i problemi di “convivenza” tra cittadini e ungulati. <Ci siamo presi la responsabilità fare un’ordinanza che consentiva di abbattere i cinghiali (prevedeva battute di cacciatori in area cittadina in caso di pericolo di incolumità pubblica n. d. r.), ma non tutti i cittadini la pensano alla stessa maniera e qualcuno la ha impugnata – ha ricordato Bucci -. Ora stiamo lavorando per fare un provvedimento in un modo diverso>.

Era stato lo stesso Tribunale amministrativo regionale, nella sua sentenza del novembre 2017 che aveva giudicato illegittimo il provvedimento su cui avevano presentato ricorso Oipa Italia Onlus e Lega Nazionale per la Difesa del cane, a suggerire una strada, scrivendo che la sentenza stessa <non impedisce di rideterminarsi in materia mediante gli strumenti ordinari e con l’adozione delle cautele previste dalla legge>. Dopo un anno e tre mesi pare che Tursi voglia provarci.

Il Tar aveva ricordato che <gli interventi di controllo della fauna selvatica effettuati in ambito urbano avvengono previa ordinanza prefettizia o sindacale, con la presenza e il coordinamento di agenti o ausiliari di pubblica sicurezza> e che non servirebbero provvedimenti straordinari perché si può fare fronte al problema <con gli strumenti ordinari predisposti dall’ordinamento>, cioè dalla legge regionale.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: