Annunci
Ultime notizie di cronaca

Cade in casa e chiede aiuto dal citofono, anziana salvata dalla polizia locale

Stavano controllando le strade collinari di Castelletto per impedire che auto in sosta vietata bloccassero il passaggio di eventuali mezzi di soccorso quando hanno sentito un lamento da un citofono, la voce di un’anziana che chiedeva aiuto. Gli agenti della polizia locale del I distretto, in servizio serale, hanno risposto all’invocazione. In attesa dei vigili del fuoco che aprissero la porta, hanno cercato i confortare la donna, ottantatreenne, che si trovava chiusa dentro. Maria (nome di fantasia per tutelare la privacy) ha spiegato di essere caduta e, siccome non era riuscita ad alzarsi, di essere ormai rassegnata ad attendere la collaboratrice domestica che, però sarebbe arrivata solo l’indomani. Poi le è venuta un’idea: s’è trascinata sul pavimento fino alla porta e col bastone ha fatto cadere la cornetta del citofono. Quindi ha cominciato a gridare chiedendo aiuto. Ha avuto l’enorme fortuna che, nonostante l’ora ormai tarda, qualcuno passasse proprio davanti al portone della casa di via Crocco. Uno degli agenti ha immediatamente contattato la centrale operativa per attivare la catena dei soccorsi, mentre la collega ha continuato a parlare con la donna a terra  attraverso il citofono, facendosi dare il telefono della sorella, che abita nella zona della Foce. Di li a poco sono giunti sul posto i soccorsi, vigili del fuoco e ambulanza, quindi i parenti della donna, anche loro anziani. Non appena la porta è stata aperta, la signora è stata soccorsa e trasportata al pronto soccorso dell’ospedale Galliera dove i medici hanno emesso una prognosi di 30 giorni. L’intervento provvidenziale dei cantuné le ha salvato la vita.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: