Annunci
Ultime notizie di cronaca

Colore per le Lavatrici di Pra’. Ecco come saranno

Comune, nuova vita per le “Lavatrici” di Pra’. A regalare un’identità più caratterizzante ai grigi edifici del quartiere San Pietro sarà l’attuazione del Piano del Colore, progetto di restyling che, per la proprietà pubblica, inizia nell’ambito dei lavori di manutenzione straordinaria delle facciate del complesso di edilizia popolare di via Cesare Pavese, dal civico 14 al 24, e via Vittorini, dal civico 17 al 27. 

Un “colore guida” è stato scelto in base alla peculiare collocazione di ogni blocco di costruzioni, specifico per ciascuno dei quattro gruppi che formano il complesso abitativo del quartiere: verde e azzurro per gli edifici verso mare, rosso e giallo per quelli verso monte. A sua volta ogni “colore guida” è articolato con diverse tonalità: due per le pareti che delimitano gli spazi di uso pubblico (corpi scala, ballatoi, scale esterne e corridoi) e tre per quelle interne che delimitano lo spazio dei terrazzi nelle parti a gradoni; questi ultimi potranno essere scelti dai singoli condomini. Le verniciature cominceranno dai fianchi dei vani scala, dalla fascia del piano dei portoni di ingresso e dall’interno del ballatoio; successivamente gli interventi riguarderanno i passaggi pubblici e le scale esterne.

Il progetto, concepito per essere attuato anche dai singoli condomini, per la maggior parte degli spazi non richiede l’uso di ponteggi esterni e potrebbe essere completato anche attraverso piccole iniziative di volontariato. Sarà realizzato con il contributo dell’azienda leader genovese Boero Bartolomeo Spa, aggiudicataria del bando pubblico per la sponsorizzazione, che curerà la fornitura delle pitture di una parte del lavoro a partire dalla tinteggiatura delle dodici torri dei vani scala. 

«Si tratta di un intervento importante per migliorare l’aspetto estetico del quartiere che renderà più gradevole la percezione dell’intero complesso – dichiara il sindaco Marco Bucci -. È un progetto importante, condiviso con gli abitanti del quartiere, e possibile grazie alla partecipazione di un partner privato».

Il Piano del Colore per il Quartiere San Pietro di Pra’ ha origine da una tesi di laurea dell’architetto Maria Elisa Marini, seguita dal docente Luca Mazzari, e sviluppata con il contributo dell’architetto Marina D’Onofrio Caviglione, responsabile dell’U.O.C. Tutela del Paesaggio del Comune di Genova e del Comitato del Quartiere San Pietro che, insieme a D.S.A. Università di Genova, ha aderito al protocollo d’intesa. Proprio la partecipazione degli abitanti, nella scelta e nell’applicazione dei colori, si è rivelata componente fondamentale di questo progetto che rispetta l’organicità visiva del complesso residenziale voluta dai progettisti dell’epoca. 

L’iniziativa rientra in una serie di azioni, non solo estetiche, che l’Amministrazione ha deciso di intraprendere per migliorare la qualità della vita nei quartieri di edilizia residenziale pubblica. I lavori sono stati progettati e appaltati da Arte Genova per conto della Direzione Politiche della Casa del Comune di Genova.

Sponsorizzazione Boero per l’inizio dell’attuazione del Piano Colore con l’intervento di manutenzione facciate di Via Pavese e Via Vittorini (“Lavatrici”)

Il progetto del Piano del Colore per il quartiere San Pietro di Prà ha origine da una tesi di laurea dell’architetto Maria Elisa Marini, seguita dal docente architetto Luca Mazzari, sviluppatasi successivamente con il contributo dell’arch. Marina D’Onofrio Caviglione, Responsabile dell’U.O.C. Tutela del Paesaggio del Comune di Genova e del Comitato del Quartiere San Pietro e quindi adottato dalla Giunta Comunale con la Delibera n. 299 del 2015.

Il progetto del colore alle “Lavatrici” prevede l’utilizzo di un “colore guida” scelto tenendo conto della peculiare collocazione di ogni blocco di edifici e specifico per ciascuno dei quattro gruppi di edifici che formano il complesso abitativo del quartiere di Edilizia Residenziale Pubblica di Pegli.

Ogni “colore guida” (verde e azzurro per gli edifici verso mare e rosso e giallo per gli edifici verso monte) è articolato con diverse tonalità, due sono previste per le pareti che delimitano gli spazi di uso pubblico (corpi scala, ballatoi, scale esterne, corridoi interni) e tre per l’interno delle pareti che delimitano lo spazio dei terrazzi nelle parti a gradoni e, questi ultimi, potranno essere scelti dai singoli condomini.

Il Piano Colore è concepito per essere attuato anche dai singoli condomini e, per la maggior parte, non richiede l’uso di ponteggi esterni ma potrebbe essere applicato anche con piccole iniziative di volontariato.
Il Piano riguarda tutti gli edifici del complesso e verrà applicato man mano che si presenterà la necessità di manutenzione in ciascun edificio.

A fine settembre 2018 sono iniziati i lavori di manutenzione straordinaria delle facciate dei due edifici di edilizia residenziale pubblica di proprietà comunale siti in via Cesare Pavese, civici da 14 a 24 e Via Vittorini civici da 17 a 27 e, con l’occasione, utilizzando il ribasso d’asta e grazie al generoso contributo dello sponsor Boero Bartolomeo S.p.A. di Genova, scelto a seguito della pubblicazione di un bando pubblico e che fornirà i materiali per le tinte, potrà essere avviata l’attuazione del Piano del Colore per il Quartiere San Pietro di Pra’, un progetto studiato per portare un tocco di colore nel quartiere assecondando le esigenze degli abitanti del Quartiere San Pietro che richiedono una maggiore identità delle loro case e di un po’ di colore nel grigio del quartiere, partirà così il restyling delle “Lavatrici”.

I lavori sono stati progettati e appaltati da ARTE Genova (Direzione Lavori Geom. Mauro Chinigò) per conto del Comune di Genova –Direzione Politiche della Casa.

L’importo dei lavori è di € 632.349,34 e saranno realizzati dall’Associazione Temporanea di Imprese costituita tra l’impresa La Felce s.a.s. di Genova e l’EdilNord Srl di Casale Monferrato che ha offerto un ribasso d’asta del 31,332 %.

Nei lavori di ripristino delle facciate dei due edifici più alti, le cosiddette “Barre Alte” di Via Pavese e Via Vittorini, per le finiture superficiali dei fianchi esterni dei volumi dei corpi scala compresi nell’appalto in corso, saranno utilizzati i materiali forniti gratuitamente dallo sponsor Boero. Successivamente, utilizzando le forniture gratuite Boero per i materiali ed il ribasso d’asta per la manodopera, sarà attuato il Piano Colore anche per le pareti lungo i ballatoi che danno accesso ai portoni e per le pareti di scale e spazi pubblici tra il piano giardini ed il piano strada.

Saranno colorati in diverse fasi: prima i fianchi dei vani scala e la fascia del piano dei portoni di ingresso con interno del ballatoio, con due tonalità di colore, poi saranno colorati i passaggi pubblici e le scale esterne, rispettando tuttavia la richiesta dei progettisti dell’epoca del mantenimento di un’immagine unitaria e organica del complesso edilizio.

Saranno colorati in diverse fasi: prima i fianchi dei vani scala e la fascia del piano dei portoni di ingresso con interno del ballatoio, con due tonalità di colore, poi saranno colorati i passaggi pubblici e le scale esterne, rispettando tuttavia la richiesta dei progettisti dell’epoca del mantenimento di un’immagine unitaria e organica del complesso edilizio.

L’auspicio è che l’attuazione delle parti pubbliche sia da stimolo anche per i residenti nei “gradoni”, sia nelle proprietà pubbliche, sia nelle proprietà private e che gli stessi provvedano autonomamente a tinteggiare le pareti che delimitano i terrazzi di pertinenza degli alloggi, seguendo il Piano del Colore e con il supporto della Direzione Politiche della Casa, in attesa che futuri interventi di manutenzione sui restanti fabbricati portino alla completa realizzazione del Piano Colore, in tutte le sue parti interne ed esterne.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: