Annunci
Ultime notizie di cronaca

Polizia locale e servizi educativi, i sindacati a Bucci: “Le parole non bastano più”

Fp Cgil, Cisl Fp e Uil Fpl: rotta la trattativa sui servizi educativi, pronti a riprendere l’agitazione sulla polizia locale: <Indispensabile riempire di contenuti le enunciazioni di principio>. Ecco la lettera dei sindacati al sindaco Marco Bucci.

Egregio Signor Sindaco
Durante gli incontri avuti con la SV nel mese di gennaio u.s. avevamo convenuto sul fatto che le problematiche, tante, presenti all’interno dell’Ente, si sarebbero affrontate con spirito costruttivo nell’interesse di tutte le parti coinvolte ed il buon andamento dei servizi ai cittadini.
Come già esposto in questo momento i punti più critici sono la Polizia Locale e i Servizi Educativi, sui quali grava uno stato di agitazione proclamato da FP CGIL, CISL FP e UIL FPL, al momento sospeso a seguito degli impegni assunti dall’Amministrazione in Sede Prefettizia.
Poiché questa situazione non può perdurare all’infinito, se effettivamente l’Amministrazione volesse rispettare gli impegni assunti diventa indispensabile riempire di contenuti le enunciazioni di principio elencate negli ultimi mesi .
Avendo colto il suo invito a subordinare la ripresa degli stati di agitazione soltanto dopo aver cercato una mediazione con la SV, comunichiamo che si è interrotto il confronto con la Direzione Servizi Educativi, così come già trasmesso al Direttore Generale e agli Assessori competenti, unitamente alla richiesta di incontro urgente, dalle Segreterie Aziendali (per la quale non si è ricevuto nessun riscontro) in quanto La Direzione stessa da una parte continua a presentare dei principi generali e dall’altra procede nello specifico con atti unilaterali non condivisi, alcuni dei quali potrebbero creare seri problemi di sicurezza anche per i piccoli utenti, e senza entrare nello specifico dell’organizzazione, rendendo di fatto vano un possibile confronto.
Per la Polizia Locale continuano incontri infruttuosi nei quali vengono prospettate future soluzioni, anche economiche, mai concretizzate in un accordo di superamento dello stato di agitazione.
Le chiediamo, pertanto, un incontro urgente al fine di evitare un innalzamento del conflitto che diventa inevitabile , in questa fase di stallo incomprensibile per i lavoratori coinvolti.
In attesa di riscontro si inviano distinti saluti.

LE SEGRETERIE
Marina Boero, FP Cgil; Maria Teresa Marras, Cisl Fp; Paolo Badalini, Uil Fp

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: