Annunci
Ultime notizie di cronaca

Count Basie jazz club, aspettando Dado Moroni, i concerti di questa settimana

Ecco la programmazione del circolo Count Basie jazz club dal 10 al 12 Gennaio 2019

Giovedì 10 Gennaio, ore 22.00 – Ingresso libero + tessera arci

GIOVEDì JAM: HAPPY JAZZ / jam session jazz

Opening band: Fabrizio Cattaneo – Tromba, Luca Terzolo – Piano, Emanuele Valente – Contrabbasso

Concerto jazz di apertura e a seguire palco aperto: incontri improvvisati di musicisti e cantanti per la straordinaria atmosfera di una serata jazz sempre imprevedibile e in cui pubblico e artisti, insieme, condividono magia e divertimento.

Venerdì 11 Gennaio, ore 22.00 – Ingresso 10 euro + tessera arci

INFO E PRENOTAZIONE POSTI: Tel: 345 2650347 / e-mail: info@countbasie.it/ / www.countbasie.it

VENERDI’ LIVE NIGHT: Jimmy Smith Tribute – Organ Trio

Alessandro Casaleggio – Chitarra, Voce

Alessandro Muda – Organo Hammond

Maurizio Borgia – Batteria

James Oscar “Jimmy” Smith, soprannominato The Incredible Jimmy Smith è stato un organista statunitense le cui esibizioni con l’organo elettrico Hammond B3 resero popolare questo strumento. Smith fu influenzato in egual misura sia dal gospel che dal blues. La sua prima apparizione di rilievo fu negli anni cinquanta, quando le sue canzoni divennero popolari nei jukebox. Negli anni sessanta e settanta fu di seminale importanza nella nascita dello stile jazzistico chiamato funk o soul jazz.

Mentre l’organo elettrico venne usato nel jazz da Fats Waller e Count Basie, il virtuosismo di Jimmy Smith nell’improvvisazione sull’Hammond aiutò a rendere popolare l’organo elettrofonico come uno strumento jazz e blues. Nelle ballad suonava le linee di basso con la pedaliera mentre per i tempi più veloci suonava la linea di walking bass nel manuale inferiore ed usava i pedali per enfatizzare l’attacco di alcune note (tapping), sicché ciò emulava l’attacco ed il suono di un contrabbasso. Quest’ultima tecnica è il vero marchio di fabbrica di Jimmy Smith, che ne fu ideatore e pioniere assoluto.

Nel venerdì Live Night al Count Basie a rotazione blues, folk, reading, swing, cantautori, monografie, incursioni rock e pop e altro ancora. Spettacoli di suoni e voci in stile vario: incontri e viaggi, significati e magie per storie ed emozioni tutte da scoprire.

Prossimi Venerdì Live Night:

18 Gennaio: Dai Balcani a Woodstock – Arancia BalcaniKa

Sabato 12 Gennaio, ore 22,00 – Ingresso 12 euro + tessera arci

INFO E PRENOTAZIONE POSTI: Tel: 345 2650347 / e-mail: info@countbasie.it / www.countbasie.it

SABATO JAZZ: Duke Ellington’s Sound Of Love – Maria Grazia Scarzella 4tet

Maria Grazia Scarzella – Voce

Loris Tarantino – Pianoforte

Dino Cerruti – Contrabbasso

Rodolfo Cervetto – Batteria

Una selezione delle più belle canzoni della tradizione jazzistica dalle più intime e delicate alle più sfolgoranti e cariche di swing, attraverso l’interpretazione di Maria Grazia Scarzella, accompagnata per l’occasione da Loris Tarantino al piano, Dino Cerruti al contrabbasso e Rodolfo Cervetto alla batteria.

IL SABATO JAZZ del Count Basie.

I prossimi SABATO JAZZ:

19 Gennaio: Dado Moroni Piano Solo

26 Gennaio: Gianni Cazzola Quartet

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: