Annunci
Ultime notizie di cronaca

Godetevi il sole: domani nevicate a bassa quota sull’Appennino. Limet: “Arriva perturbazione atlantica”

<Un breve, quanto veloce, rialzo dei geopotenziali a seguito della perturbazione del weekend ci regala una parentesi stabile> lo dice Stefano Bruzzone dell’associazione ligure di meteorologia Limet
L’allontanarsi del passaggio perturbato permette all’Alta pressione di riprendere campo con un innalzamento dei geopotenziali nell’area del Mediterraneo occidentale. Questa fase più stabile avrà comunque vita molto breve, in quanto una nuova perturbazione è destinata ad interessare la Liguria.
La mattinata odierna si apre con cieli sereni su gran parte del territorio, escludendo un  cordone di nubi sul mare al largo del settore centrale e nubi sparse nel centro-levante. Le condizioni di cieli, uniti ad un aumento della pressione ed all’assenza di ventilazione hanno permesso alle temperature di scendere in maniera efficace.
Nelle vallate interne, complice la neve al suolo, si sono rilevate minime di tutto rispetto. Su tutte, da citare i -8.3°C di Cabanne di Rezzoaglio (GE), -7.5°C di Calizzano (SV) ed i -6.3°C di Giusvalla (SV).
Nelle altre località interne del versante padano e non, si rilevano temperature minime tra i -4° ed i +6°C a seconda dell’esposizione e che si tratti di un fondovalle o di un pendio.
Lungo la costa si oscilla tra i +3° ed i +10°C. Tra le località più fredde La Spezia con +3.5°C Lavagna (GE)con +3.1°C
Cosa attenderci nel corso della giornata?
La fase stabile, come detto è molto fugace, in quanto una nuova perturbazione atlantica si sta avvicinando da nord-ovest verso l’Italia. Già dal pomeriggio assisteremo ad un graduale aumento della nuvolosità che si farà più estesa in serata, quando non sono esclusi sgocciolii tra genovesato e Tigullio.
Le temperature massime saranno in calo a causa delle nubi, mentre guadagneranno qualche punto nell’entroterra.
Il clou della perturbazione si vivrà nella giornata di domani, mercoledì 19 dicembre, con piogge diffuse e nevicate a bassa quota in Appennino.
Per tutti i dettagli e/o aggiornamenti il consiglio è sempre quello di seguire gli aggiornamenti tramite sito e canali social!

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: