Annunci
Ultime notizie di cronaca

Patrimonio di una disabile eroso, indagata l’amministratrice di sostegno

L’ipotesi di reato è quella di “peculato”, nel mirino un’amministatrice di sostegno a cui era affidato il patrimonio di una giovane disabile a cui sono morti i genitori. A lei, mamma e papà avevano lasciato un gruzzolo, che non poteva gestire direttamente, per pagare le rette dell’istituto che si cura di lei e che la ospita per una cifra di poche migliaia di euro l’anno. Dal conto su cui il gruzzolo (circa 200 mila euro) era depositato, però, sono stati registrati in 5 anni ben 184 movimenti in uscita e la cifra si è ridotta sensibilmente. È da lì che i pm hanno cominciato a indagare, scoprendo poi che sono diversi i patrimoni di persone non in grado di gestirli affidati all’amministratrice di sostegno, Emma Filippi, 49 anni, che si assottigliavano troppo velocemente a causa di uscite insolite che ora la donna, soggetto di due diverse indagini della magistratura, dovrà giustificare. Secondo gli investigatori mancherebbero centinaia di migliaia di euro. Intanto, il tribunale, di fronte al suo rifiuto di fornire chiarimenti sul perché non erano stati prodotti rendiconti, le ha revocato la delega.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: