Annunci
Ultime notizie di cronaca

Presentato oggi il rapporto Liguria #Sisprint in tour per progettare lo sviluppo: una regione ad alto potenziale

È una regione ad alto potenziale, con ritardi strutturali ma anche di molti asset positivi, quella che emerge dal rapporto Liguria presentato oggi, alla Camera di Commercio di Genova, durante la tappa genovese di #SISPRINT IN TOUR, l’iniziativa itinerante realizzata da Unioncamere e finanziata dal PON Governance e Capacità Istituzionale 2014-2020. L’obiettivo di #SISPRINT IN TOUR è dare una lettura innovativa delle dinamiche economiche delle regioni italiane, integrando il patrimonio di dati delle Camere di Commercio con le altre principali fonti statistiche, e fornire indicazioni utili per le politiche di sviluppo.
“Siamo oggi in una fase di riprogrammazione della politica regionale per il periodo 2021-2027 – commenta il presidente della Camera di Commercio Luigi Attanasio – e riteniamo che il Progetto SISPRINT possa rappresentare un’utile occasione di confronto tra il partenariato socio-economico regionale e Regione Liguria, in qualità di Autorità di Gestione del POR FESR, per delineare gli assi prioritari di intervento da inserire nel prossimo Programma Operativo. Il nostro obiettivo è semplificare le procedure per far crescere la partecipazione delle piccole e medie imprese alla prossima tornata di fondi”.
“La programmazione è fondamentale per la riuscita delle imprese e lo sviluppo del territorio – prosegue l’assessore allo sviluppo economico della Regione Andrea Benveduti – Le associazioni e il sistema camerale funzionano da cinghia di trasmissione con le realtà imprenditoriali. Come Regione abbiamo cercato di programmare e mettere a sistema i finanziamenti europei e gli interventi degli assessorati per non disperdere risorse. Nel 2019 una nuova sfida: vogliamo far emergere le realtà imprenditoriali ad “alto potenziale”. Il nostro tessuto imprenditoriale è fatto di piccole e medie imprese che, se sostenute, possono creare sviluppo sostenibile nel tempo e ancorato al territorio, soprattutto all’entroterra”
Dopo l’apertura di Luigi Attanasio e Andrea Benveduti, il rapporto Liguria 2012/2017 di Sisprint è stato presentato da Andrea Rinaldi, dell’ufficio studi di Sì.Camera. Il report, che si ferma al 2017 e non tiene conto dell’effetto Morandi, dà una lettura dinamica e ragionata dell’andamento dell’economia ligure, raffrontandola al Nord Ovest da un lato e al resto d’Italia dall’altro. Il confronto vede la Liguria perdente per quanto riguarda l’invecchiamento della popolazione, la concentrazione di società di capitale, le aree di crisi complessa, il mercato del lavoro, la propensione all’export e l’accesso al credito. Ma la nostra regione risulta vincente per densità imprenditoriale, sviluppo dell’high tech, forte connotazione del terziario, presenza di imprese femminili, quota di imprese artigiane, sviluppo della cooperazione sociale e il turismo.
Al termine della presentazione sono intervenuti il segretario generale della Camera di Commercio Maurizio Caviglia, ponendo l’accento su come l’invecchiamento della popolazione possa essere visto come un’opportunità di sviluppo alla luce delle enormi potenzialità offerte dalla silver economy, le associazioni di categoria – con Massimo Sola per Confindustria, Andrea Dameri per Confesercenti, Daniela Locati per Confartigianato e Gianluigi Granero per Legacoop  – l’Università di Genova con Marco Invernizzi e l’IIT con Fabrizio Tubertino. Ha moderato il dibattito Claudio Cipollini, esperto tematico di Sisprint.

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: