Annunci
Ultime notizie di cronaca

Fertility bay

Chiedetelo a Roberta, che è stata una pioniera, ed è arrivata in Parlamento con la bimba al collo qualche giorno dopo aver portato a termine la gravidanza.
E poi chiedetelo a Licia, che si è fatta ritrarre fra gli scranni di Bruxelles con la sua neonata ancora in fasce. E che le faceva alzare la manina per votare in sua vece.
E ancora chiedetelo a Beatrice che di gemelli ne ha avuti due, manco a farlo apposta, maschietto e femminuccia, alla non più tenera età di 43 anni. Quando temeva di aver perso ogni speranza.
Infine chiedetelo a Giorgia che coraggiosa, la gravidanza la sta portando a termine, nonostante una campagna elettorale e gli impegni parlamentari stressanti.
Chiedetelo a loro che possono contare su strutture adeguate e, in futuro, per loro, i loro familiari e i loro bambini, su un pingue vitalizio – con tanto di welfare adeguato – che delitto sia nei confronti del proprio paese non produrre figli.
Chiedetelo a loro, che fortunate, possono permettersi il lusso di una baby sitter, o di un marito mammo che non deve produrre reddito. Perche’ il reddito ci pensano loro a portarlo a casa.
Ma – dico io – la Lorenzin, lo spot c’è l’aveva a portata di mano e ha dovuto spendere centinaia di migliaia di euro di soldi di noi contribuenti, per farsi saltare la gente alla giugulare?

P.s. Ultima ora. Pare che Beatrice Lorenzin abbia sottoscritto un abbonamento a Charlie Hebdo ringraziando sentitamente

Il Max Turbatore

Annunci

One thought on “Fertility bay”

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: