Tromba d’aria a Vernazzola. Bagnanti a caccia delle loro cose disperse dal vento

vernazzola tromba d'aria

Bizzarro fenomeno meteorologico, pochi minuti fa, a Vernazzola. La spiaggia è stata investita da una tromba d’aria a ciel sereno. Il vortice ha investito pochi metri quadrati dove ha spazzato via ogni cosa: cappelli, giornali, piccoli ombrelloni che i bagnanti avevano portato con sé nella spiaggia libera, abiti appoggiati vicino all’asciugamano, borse. L’inconsueto fenomeno è durato pochissimo (le persone presenti parlano di 15/20 secondi), per poi cessare di colpo. A quel punto ai presenti non è restato che cominciare la “caccia al tesoro” per ritrovare gli oggetti portati via dal mini vortice. I bagnanti si scambiavano le cose trovate di qui e di là sull’arenile.
<Ci hanno restituito il cellulare, volato via con tutte le nostre cose mentre ci apprestavamo a fare il bagno – racconta Maddalena Saetta, ingegnere, che si trovava in spiaggia col fidanzato e ci ha inviato le foto – e noi abbiamo restituito un paio di pantaloni con il portafoglio in tasca. È stato un fenomeno davvero curioso, mai visto in tutta la mia vita>.
A suggerire una suggestiva ipotesi è dice Gianfranco Saffiotti, previsore dell’associazione di Meteorologia ligure Limet: <Potrebbe trattarsi di un “Dust Devil” – diavolo di sabbia – di piccole dimensioni. Una piccola tromba d’aria che si forma normalmente in luoghi secchi, senza alcun legame con il passaggio di perturbazioni. Si crea, in sostanza, un piccolo mulinello d’aria causato da un suolo caldo e secco. Può durare meno di 30 secondi sino a 20-30 minuti, come accade in alcune aree desertiche>.
Secondo il meteorologo Achille Pennellatore del Meteocost di Assonautica  (che specifica di interpretare quanto raccontato e di non aver assistito al fenomeno), potrebbe invece essersi trattato <di forti, fortissime raffiche di vento di Tramontana-Grecale>.
<Il gradiente è sostenuto – conclude Pennellatore -. Qui a Sanremo abbiamo il Föhn con 31° e 28% di umidità>.
D’accordo con Pennellatore è Vittorio Scrivo, anche lui previsore dall’associazione di meteorologia ligure Limet: <Penso anche io si tratti di forti raffiche di Tramontana-Grecale e aggiungo come sia indicativo il fatto che ciò sia avvenuto in riva al mare. Il moto apparentemente vorticoso e ascensionale che i presenti hanno descritto, a mio modo di vedere, potrebbere ascriversi ad un localizzatissimo conflitto tra i tesi venti di Grecale in entrata dalla Pianura e la pur modesta brezza di mare, che nella località in oggetto, Vernazzola, può evidentemente permettersi di osare qualcosa, in virtù della parziale schermatura orografica indotta dai rilievi appenninici dirimpettai avverso i flussi settentrionali. Ad ogni buon conto, siamo ben lungi dalle trombe d’aria>.

spiaggia di Vernazzola

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: