Annunci
Ultime notizie di cronaca

Ittico, trovato l’accordo. Lavori a Ca’ de Pitta. Sospeso il trasloco

I lavori adegueranno la struttura alle esigenze minime dei grossisti. Trasloco al termine, a fine settembre. La Commissione mercato approva il progetto. Grossisti, dopo le proteste, ottengono di lavorare a Cavour per tutta la stagione

mercato del pesce, mercato ittico

La Commissione del Mercato all’ingrosso Ittico, composta dai rappresentanti di tutte le categorie della filiera, è tornata a riunirsi nel pomeriggio di oggi presso la Camera di Commercio di Genova, dopo la richiesta del Comune che aveva portato all’apertura del confronto venerdì scorso per risolvere la complessa questione del trasferimento del mercato del pesce.
Nel corso della riunione è stato preso atto, dopo gli accertamenti e i provvedimenti tecnici condotti dai tecnici del Comune e le necessarie autorizzazioni da parte degli organi competenti, delle decisioni assunte unanimemente venerdì scorso.

Innanzitutto si è proceduto all’approvazione del progetto completo di Ca’ de Pitta presentato dal Comune di Genova. Ciò potrà consentire il trasferimento temporaneo del mercato dalla struttura di piazza Cavour a quella – appunto – di Ca’ de Pitta al completamento dei lavori, previsto entro il mese di settembre 2016.

Gli operatori del mercato hanno condiviso questa scelta prendendo atto dell’impegno del Comune di completare gli interventi di ulteriore adeguamento dell’impianto, tenendo conto delle esigenze manifestate dai commercianti.

Nel corso della riunione di oggi è stata espressa anche la volontà da parte di tutti i soggetti di riunire periodicamente la Commissione per valutare le ipotesi di collocazione del mercato ittico, compresa la riqualificazione da parte degli operatori della piastra di piazza Cavour, dove nel frattempo proseguirà l’attività del mercato entro e non oltre il completamento dei lavori concordati per Ca’ de Pitta.

«Vorrei porre l’accento su due fondamentali aspetti – dichiara con soddisfazione l’assessore allo sviluppo economico del Comune di Genova Emanuele Piazza – Siamo riusciti a “trovare la quadra” in una situazione oggettivamente complessa e lo abbiamo fatto promuovendo un’intesa sottoscritta all’unanimità. Secondo punto da non sottovalutare: siamo stati in grado di assicurare continuità all’attività del mercato senza perdite di giornate di lavoro. Ribadisco che la volontà dell’Amministrazione è mantenere vivo il mercato ittico come fattore economico della città»

Annunci

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: