Tentata estorsione: “Suo figlio senza assicurazione”, ma la vittima capisce e denuncia

assicurazione-auto

Stamattina, una dottoressa 56enne ha denunciato presso i carabinieri di Quarto che nel pomeriggio dell’8 aprile scorso, uno sconosciuto le aveva telefonato qualificandosi come avvocato, informandola che suo figlio era rimasto coinvolto in un sinistro stradale, e poiché sprovvisto di copertura assicurativa, era trattenuto in stato di fermo presso il Commissariato di polizia di Serravalle Scrivia. Per l’immediato rilascio il sedicente legale chiedeva il pagamento di 4.000 euro. La donna, intuito il raggiro, interrompeva la conversazione.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: