Forte Tenaglia si apre alla città: un giorno per “dominare” la val Polcevera

Che i forti di Genova siano un vanto della città non c’è dubbio, uno di questi è Forte Tenaglie, suggestivo luogo sulle alture di Sampierdarena, da cui si può godere di un panorama mozzafiato. E se “Forte Tenaglie” vi suona strano il merito va proprio all’associazione La Piuma Onlus che si occupa della riqualificazione. Nella maggior parte dei documenti storici il nome è al singolare, ma nella recente fase di recupero è stata scoperta un’ antica targa marmorea su cui si legge “tenaglie”.  La storpiatura dal plurale al singolare potrebbe arrivare dalla traduzione francese “la tenaille”. L’occasione per scoprire i segreti del luogo è alle porte: il 19 marzo alle 15 i volontari dell’associazione apriranno il forte a tutti coloro che vorranno arrampicarsi fin lassù e “dominare” per un giorno la val Polcevera. Se la primavera è il modo in cui la natura dice <Facciamo festa>, lo scopo della giornata è anche quello di scoprire, attraverso i racconti dei volontari, il progetto di riqualificazione e di valorizzazione del luogo: per sostenere questo impegno, la richiesta è di cinque euro. Una magnifica follia, come definiscono dall’associazione.Da struttura di guerra a luogo di pace: La Piuma si è imbattuta in Forte Tenaglie durante la ricerca di uno spazio adeguato a diventare una casa famiglia. L’obiettivo è quello di realizzare una Fattoria socio-didattica dove famiglie e scolaresche potranno fare la conoscenza di animali e piante, mentre una parte sarà dedicata alla casa famiglia su base professionale. In quest’area saranno realizzati due mini alloggi per le urgenze o per l’accoglienza di famiglie che si affacciano alle adozioni o agli affidi, oltre che a un salone dedicato alla sensibilizzazione sul tema. Non solo. Durante la giornata sarà presentato ufficialmente il defibrillatore che attraverso la società Nazionale di Salvamento sez. Nervi è stato donato a La Piuma Onlus. E pensare che forte Tenaglie era una struttura di importanza strategica, in un trattato militare si scriveva: <Tenerebbe netto Cornigliano e il principio della Polcevera essendo che fino a Coronata può tirare, difenderebbe la Lanterna, l’Oliva, e San Pier d’Arena, perché tutti questi lochi li domina benissimo>. Luogo di battaglie, tradimenti e occupazioni, oggi il forte può essere vissuto, per fortuna, con ben altri scopi. Riqualificato negli anni ’90, forte Tenaglie è stato di nuovo abbandonato e devastato dai vandali. La speranza è che questo nuovo progetto recuperi definitivamente il forte, altrimenti destinato alla rovina.
Forte Tenaglia

2 thoughts on “Forte Tenaglia si apre alla città: un giorno per “dominare” la val Polcevera

  1. Grazie! urge però un vostro sopralluogo, così aggiornate le fotografie e potrete raccontare degli ultimi progressi. E.P.

Comments are closed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: