Cosa fare a Genova Senza categoria 

Cosa fare nel fine settimana 19 – 20 dicembre

doria-confeugoLo shopping dell’ultimo week end prima di Natale sarà accompagnato da Confuoco, spettacolo piritecnico a De Ferrari, degustazione di pandolce, apertura serale di Palazzo Reale, mostre ed eventi a Palazzo Ducale e a Palazzo Reale, iniziative dei Civ in tutta la città.

“Girobotteghe”

Dalle 15.30 alle 18.00, con visita guidata alle vetrine delle botteghe storiche genovesi addobbate a festa: dai pandolci ai presepi, dal cappone alla cima, dal torrone alla frutta secca, le guide racconteranno a turisti e genovesi la storia dei luoghi e delle persone che hanno contribuito a fare delle botteghe storiche genovesi un caso di eccellenza nazionale. Partenza alle ore 15. 30 davanti alla Pasticceria Liquoreria Marescotti, in piazza Fossatello, arrivo alle 18 in Piazza De Ferrari per il brindisi.

Il pandolcione

A partire dalle 17.30, presso i due gazebo allestiti in Piazza De Ferrari grazie ai volontari della Fondazione Banca degli occhi, il pubblico potrà gustare gli 80 chili di pandolce preparati per l’occasione dall’Associazione panificatori Genova e  brindare con lo spumante messo a disposizione dai locali Confesercenti, in attesa dei fuochi d’artificio di “Genovaccesa” e di una visita ai negozi del centro, aperti per l’occasione fino alle 21.

Il Confuoco

  • ore 16 area Mandraccio Porto Antico – partenza del corteo con l’Abate del Popolo e gruppi storici, con percorso piazza Caricamento, via Frate Oliverio, piazza della Raibetta, via San Lorenzo, via Petrarca. In attesa del corteo storico, in piazza De Ferrari, musiche e danze Gruppo Folclorico Città di Genova,
  • ore 16.45 piazza De Ferrari – arrivo del corteo storico. Esibizione degli sbandieratori dei Sestieri di Lavagna nell’atrio d’ingresso di Palazzo Ducale, su piazza De Ferrari;
  • ore 17 – incontro dell’Abate del popolo (il presidente di A Compagna Franco Bampi) con il Doge (il sindaco Marco Doria) e offerta del tradizionale Confeugo. Dopo il tradizionale scambio di saluti con la storica formula “Ben trovòu messe ro Duxe (Ben ritrovato Messer Doge), ricevendone come risposta “Benvegnou messe l’Abbou” (Benvenuto Messer Abate); gli offrirà poi il tradizionale “Confeugo che verrà acceso al rintocco del “Campanon do Paxo (la campana del Palazzo Ducale, collocata sulla Torre Grimaldina) in un suggestivo contesto coreografico;
  • ore 17.15, nel Salone del Maggior Consiglio l’Abate del Popolo elencherà al Doge tutti i problemi insoluti della città, con molte raccomandazioni e l’augurio che ne venga tenuto conto.

A cornice della cerimonia, si svolgeranno alcuni esecuzioni musicali.

GenovAccesa

Saranno i fuochi d’artificio dell’evento “Genova Accesa”, oggi, sabato 19 dicembre, alle 19,30, a illuminare piazza De Ferrari.

Verranno lanciati in cielo, artifici di ogni genere, candele romane, “salici” dorati, con spettacolari sequenze aeree accompagnate dalla musica diffusa da un potente impianto audio in piazza De Ferrari.

 l Natale dei Civ

Per tutta la giornata, in attesa dei fuochi d’artificio e della visita serale ai negozi, i CIV  moltiplicano gli eventi nelle vie e nelle piazze della città: mercatini, alberi di Natale, musica, danza, spettacoli, animazione per bambini, enogastronomia, mostre e tante altre iniziative.

Ecco nel dettaglio le animazioni previste da Levante a Ponente:

  • CIV Nervi 2015: in piazza Pittaluga albero di Natale, animazioni natalizie e cori per bambini. Continua la campagna promozionale “vota la vetrina” sulle pagine facebook e instagram del CIV;
  • CIV Quinto al mare: letterine a Banno Natale, bancarelle di creativi e artigiani con cioccolata calda e caldarroste;
  • CIV Corso Sardegna: “Natale in corso”, nell’area dell’ex-mercato vendita natalizia di prodotti tipici, artigianato, alimentari, concerti, spettacoli e presepe vivente;
  • CIV Piazza della Vittoria: pattinaggio su ghiaccio e animazione per bambini;
  • Civ Sestiere Carlo Felice: mercatino di prodotti tipici e antiquariato, con  musica in filodiffusione in Galleria Mazzini;
  • Civ Maddalena: “Maddanatale”, caccia al tesoro tra i negozi in collaborazione con gli Scout genovesi e Libera contro le mafie; visite guidate gratuite dell’antico sestiere, con partenza da Campetto;
  • Civ Zecca-Carmine: in piazza del Carmine animazione e attività per bambini;
  • CIV du Righi: street shopping di Natale.
  • Civ Borgo di Prè: alla Commenda mercatino di antiquariato, assaggi gastronomici a base di polentine con salsiccia o formaggio, vino e castagne;
  • CIV Via Cantore e dintorni: “Le creative di Sampierdarena”, mercatino di creativi e animazione per bambini

 

PALAZZO DUCALE

Sabato e domenica, 19 e 20 dicembre 2015
Telethon a Palazzo Ducale. Cuori di cioccolato per la ricerca. Torna la campagna di sensibilizzazione e raccolta fondi della Fondazione Telethon, da oltre vent’anni impegnata a finanziare e sviluppare la ricerca scientifica sulle malattie genetiche rare. Sabato e domenica 19 e 20 dicembre, grazie a centinaia di volontari Telethon, in circa 3000 piazze italiane sarà possibile, con una donazione minima di 10 euro, ricevere un maxi cuore di cioccolato e sostenere la ricerca Telethon. A Genova i banchetti saranno allestiti nel Porticato di Palazzo Ducale.

19 dicembre.
Ore 16, Spazio Didattico
A spasso con Picasso
Con l’impiego di matite colorate. Laboratorio per bambini dai 5 agli 11 anni. Costo 6,50 €. Prenotazioni: tel. 010/8171663, didattica@palazzoducale.genova.it

Ore 15
Visita di Torre Grimaldina e Carceri

Un’occasione unica per visitare le carceri storiche di Palazzo Ducale. Da non perdere la straordinaria vista panoramica dalla Torre Grimaldina.
Il biglietto di ingresso è acquistabile nel sottoporticato presso la biglietteria della mostra Brassaï. Pour l’amour de Paris. Ingresso intero € 5 – ridotto € 4
 20 dicembre.
Ore 16.30
Sala del Minor Consiglio
“Zena 1814”, presentazione del progetto sociale e gioco di strategia a cura dell’Associazione di promozione sociale Che l’Inse.

Le mostre

fino al 10 aprile 2016

DAGLI IMPRESSIONISTI A PICASSO

I capolavori del Detroit Institute of Arts

Appartamento del Doge

Tra la nascita dell’Impressionismo e le prime opere cubiste di Picasso trascorrono all’incirca trent’anni, gli anni cruciali nei quali in Europa tutto cambia: l’arte, la storia, la società. È un’età straordinaria durante la quale si sperimentano nuovi orizzonti espressivi, nuovi stimoli culturali, divenuti poi le basi della nostra stessa modernità. I cinquantadue capolavori provenienti dal Detroit Institute of Arts ed esposti per la prima volta in Italia appartengono a quel periodo e ne costituiscono una splendida sintesi. La mostra ripercorre la storia dell’arte europea a cavallo tra Otto e Novecento, dall’Impressionismo a Van Gogh e Cézanne, dall’École de Paris alle avanguardie storiche, dalle spinte verso l’astrattismo di Kandinsky sino all’eccezionale parabola artistica di Picasso, offrendo una rara occasione per osservare da vicino i grandi maestri che hanno rivoluzionato l’intera cultura mondiale.

A cura di Salvador Salort-Pons e Stefano Zuffi

Orari: lunedì 15-19, da martedì a giovedì 9.30-19.30, venerdì e sabato 9.30-21, domenica 9.30-19.30

fino al 24 gennaio 2016

Brassaï. Pour l’amour de Paris (Sottoporticato)
Duecentocinquanta fotografie e una proiezione raccontano la storia eccezionale della passione che ha unito per più di cinquant’anni lo scrittore, fotografo e cineasta Brassaï agli angoli più nascosti di Parigi e a tutti quegli intellettuali e artisti – Henry Miller, Man Ray, Picasso – grandi famiglie, prostitute e derelitti che hanno contribuito alla leggenda della capitale francese. Inizialmente giornalista, si dedica alla fotografia dal 1929 e trova il successo con Paris de nuit. Scopritore infaticabile della Parigi notturna, Brassaï non è insensibile al fascino della capitale alla luce del giorno; passa da un quartiere all’altro – il Quartiere Latino, Bercy, Auteuil, e analizza le specificità di ciascuno. E ne cattura lo spirito: la folla elegante di rue de Rivoli, i passanti davanti ai negozi dei Grands Boulevards, i carbonai lungo la Senna a Bercy, ma anche l’imponenza dei monumenti, la torre Eiffel, l’Arco di Trionfo, Notre-Dame con i suoi doccioni zoomorfi. Parigi come inesauribile fonte d’ispirazione. In collaborazione con l’Estate Brassaï.

A cura di Agnès de Gouvion Saint-Cyr.

Visite guidate singoli: sabato 26 dicembre e sabato 2 gennaio, ore 16, Visita + ingresso: 11 €

Orari: da martedì a domenica ore 11- 19, la biglietteria chiude alle 18

fino al 31 gennaio 2016

Lisetta Carmi. Il senso della vita – Ho fotografato per capire (Loggia degli Abati)

Genova rende omaggio a Lisetta Carmi con una mostra personale a Palazzo Ducale, con il pù alto numero di fototografie mai esposte : 220 immagini che ripercorrono l’intero percorso creativo della grande fotografa. Lisetta Carmi nel corso della sua lunga attività artistica ha sempre saputo cogliere l’attimo, ha capito quale potere può contenere l’immagine, quale può essere il “dono” dell’inquadratura perfetta. Orari: da martedì al venerdì 15-19, sabato e domenica 11-19, lunedì chiuso, la biglietteria chiude alle 18. Biglietto congiunto con la mostra fotografica Brassaï. Pour l’amour de Paris: 10 € (la biglietteria è all’ingresso della mostra Brassaï ).

fino al 17 gennaio 2016

Giancarlo De Carlo – Schizzi inediti (Sala Liguria)

L’opera di Giancarlo De Carlo, architetto, urbanista, polemista, appassionato uomo di cultura del XX secolo è troppo nota per ripercorrerla qui. Dallo IUAV a Venezia all’ILAUD a Urbino e a Siena, dal Team X a Terni, da Harvard a Mazzorbo, fino a “Spazio e Società” a Catania, gli interventi di De Carlo sono ormai casi di studio e testimonianze storiche di un impegno profondo e continuo sia professionale che politico . Meno noto è il registro privato del suo impegno, l’amore per la Grecia come luogo della mente e sorgente di molte rifessioni, oppure la passione per lo schizzo a mano libera, a volte secondo una vena descrittiva e funzionale all’approfondimento progettuale, a volte puramente creativa, quasi involontaria Orari: lunedì – venerdì 9.30 – 19, sabato e domenica 11 – 18, ingresso libero.

fino al 10 gennaio 2016

Io e la città” A cura di Lucas Cuturi (Sala Dogana)

Dopo Pardubice (Repubblica Ceca) e Linz (Austria), Sala Dogana ospita la terza mostra itinerante del progetto europeo CreArt. 21 Artisti provenienti dalle 13 città partner. Obiettivo della mostra è indagare le influenze che le città hanno sulla vita degli artisti. La mostra continua nella sala Ducale Spazio Aperto e nel museo di Villa Croce. Orari: martedì – domenica 15 – 19, ingresso libero.

Sabato a Palazzo Reale

Apertura straordinaria dalle 20.00 alle 24
Visita guidata alle ore 21

Sabato 19 dicembre 2015 il Museo di Palazzo Reale sarà straordinariamente aperto per l’ultima volta dalle 20.00 alle 24.00 e sarà possibile seguire alle ore 21.00 una visita guidata, compresa nel costo del biglietto d’ingresso, su prenotazione al tel. 0102710236. All’interno delle sale sarà possibile ammirare le decorazioni, a stucco e ad affresco, i quadri, le sculture, gli arredi e le suppellettili appartenuti alle tre famiglie, Balbi, Durazzo e infine Savoia, che l’hanno abitato nel corso dei secoli.
Sabato 19 dicembre sarà l’ultima sera nella quale poter visitare la mostra allestita nella Galleria degli Specchi, La Tavola Reale della Galleria degli Specchi, che espone al pubblico, fino a domenica 20 dicembre, i servizi sabaudi ancora presenti a Genova, tra i quali lo straordinario gruppo di argenti francesi della metà dell’Ottocento acquistato a Parigi dalla Real Casa. Sarà inoltre possibile ammirare una preziosa scultura di età ellenistica, II-I sec. a.C., raffigurante una Testa virile, forse Attalo III, re di Pergamo, parte della collezione Durazzo, visibile al pubblico per la prima volta dopo un lungo e delicato intervento di restauro.
Biglietto di ingresso al Museo comprensivo di visita guidata: intero: € 4,00; ridotto: € 2,00; gratuito per i minori di anni 18; Obbligatoria la prenotazione per la visita guidata al: 0102710236.

Spettacoli

Viadelcampo29rosso, sabato 19 dicembre ore 17.00, “Claudia” – Un incontro con Claudia Pastorino.
Claudia Pastorino torna per festeggiare i suoi 25 anni di carriera con un disco profondamente autobiografico dal titolo “Claudia”.
L’artista genovese é uno dei punti di riferimento dell’universo cantautorale femminile genovese. Figura carismatica dall’indiscusso fascino, ha sempre preferito mantenere un profilo discreto e riservato.Per lei la musica, e soprattutto il canto sono arte e passione prima che mestiere, uno strumento che consente di esprimere fin dall’adolescenza superando una timidezza di cui ha sempre sofferto sin dall’adolescenza. All’incontro in viadelcampo29rosso, suggellato dall’esibizione di Claudia e dei suoi musicisti, partecipa il produttore dell’artista, Tullio Gardini. Evento a cura di Solidarietà e Lavoro S.C.S.-onlus, in collaborazione con Camera di Commercio Genova, Ascom e CIV Banchi.

Sabato 19 dicembre
Disco Club (via San Vincenzo): dalle 15,30 Festa per i 50 anni di Disco Club con Alberto Terrile, Filippo Gambetta, Orchestra Bailam, Rodolfo Bignardi e The Big White Rabbit.
Arci Perugina (Certosa): dalle 18 apericena e poi serata rock’n’roll con i Roll Drive.
Checkmate club (via Trebisonda, Foce): alle 21,30 concerto degli Od Fulmine e di Mino è Solo.
Domenica 20 dicembre
Disco club (via San Vincenzo): dalle 16,30 festa per i 50 anni di Disco Club con paolo Bonfanti dal vivo.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: