Quartieri Senza categoria Sicurezza 

I CC chiudono un circolo, un ristorante e una gastronomia

nas-carabinieri-medicine.png

Lavoro nero e problemi igienicosanitari in tre attività del centro storico
Tre cittadini stranieri denunciati

Un peruviano che faceva lavorare dipedenti in nero, un ristoratore tunisino di via Pre’ il cui locale è stato trovato non in regola con le norme igienicosanitarie, il titolare di una gastronomia, sempre in via Pre’, che anche lui non rispettava le regole legate a pulizia e igiene. Sono stati denunciati dai carabinieri e le loro attività saranno chiuse.
Nei giorni scorsi, nel centro storico, i carabinieri della Stazione di Maddalena e San Teodoro e Scali, coadiuvati dai colleghi del Nas (Nucleo-Anti-sofisticazioni ) e Nil (Nucleo Ispettorato’ del Lavoro), nell’ambito di un predisposto servizio teso al controllo di esercizi commerciali, hanno denunciato a piede liberio e contestato violazioni amministrative nei confronti dei titolari dei seguenti esercizi commerciali e circoli ricreativi:

  • M.M.A. peruviano di 60 anni, con precedenti, irregolare, titolare di un circolo ricreativo di vico della Posta Vecchia, è stato denunciato per “impiego di manodopera clandestina” poiché all’interno sono stati trovati tre stranieri, di cui due ecuadoriani e uno peruviano di età compresa tra i 29 e 53 anni, tutti con pregiudizi di polizia, con le mansioni di baristi e magazzinieri. Deferiti in stato di libertà a vari titolo per “ ingresso e soggiorni illegale nel territorio dello Stato e inottemperanza all’ordine del Questore di abbandonare il territorio Nazionale”;
  • M.Z.,   tunisino di 48 anni, in regola con i documenti di soggiorno, titolare di un ristorante sito in via di Pre’; nel quale, venivano riscontrate carenze igienico sanitarie dell’area di vendita e omessa comunicazione all’ASL per il deposito alimentare;
  • R.B., marocchino di 38 anni, proprietario di una gastronomia di via Pre’,   in regola con i documenti, anche in questi caso, i carabinieri riscontravano carenze igienico sanitarie dell’area di vendita. Quest’ultimi, sono stati segnalati all’Asl 3 Genovese, per la chiusura.

 

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: