Le ultime notizie

Nei carruggi solo il 10% degli stranieri a Genova. La conferenza di “Rileggere il centro storico”

FullSizeRenderIl centro storico non è più il fulcro dell’immigrazione a Genova. Nel 1990 ben il 62% degli immigrati abitava in centro storico. Erano soprattutto africani (2.400 persone), poi latinoamericani (233). C’erano 96 asiatici, 22 nordamericani, 16 provenienti ai paesi dell’Europa dell’est, una persona arrivata dall’Oceania, due dai paesi dell’Europa dell’Ovest. In sostanza, 2.764 dei 4.056 immigrati regolari residenti in città. Gli ultimi dati a disposizione (sono del 2014) dicono che in centro storico abitano 5.385 stranieri. I più numerosi sono i marocchini (1.001, il 22% del totale di quelli residenti in città), seguiti dai senegalesi (893, il 51,9% di tutta Genova) e dagli ecuaoriani (651, apri appena al 3,9% del totale cittadino). Significativo, in termini percentuali, il dato relativo ai cittadini del Bangladesh. In centro storico ne abita più di uno su 2 (54,5%). Il dato assoluto è pari a 622. Non è un caso, dunque, che proprio nel centro storico i cingalesi abbiano aperto molti dei loro mini market, alcuni dei quali vengono accusati dai residenti della zona della movida di vendere alcol a minori e ubriachi, vendere alcol in bottiglie di vetro, continuare a vendere ben oltre l’ora prevista (per i negozi è mezzanotte), di fare mescita (attività riservata ai pubblici esercizi). Ad ogni modo, nel centro storico abita oggimeno del 10% degli immigrati, che alla fine del 2014 erano 56.262 a fronte di una popolazione totale di 592.507 abitanti.

I dati sono stati illustrati (lunedì scorso, a Santa Maria di Castello, nell’ambito dei convegni dell’iniziativa “Rileggere il centro Storico” organizzata da Fondazione per la cultura palazzo Ducale e Università) dal professor Andrea Torre del Centro studi Medì.

Attualmente, Genova ha gli stessi abitanti del 1950, solo che su 600 mila, ben 140 mila sono stranieri. Torre ha parlato delle caratteristiche dell’immigrazione genovese. Tra gli anni ’80 e il 1992, l’immigrazione è stata soprattutto sub sahariana e, dopo, dai paesi dell’Est. Si trattava soprattutto di maschi soli tra i 25 e i 45 anni. All’epoca abitava nel centro storico il 62% degli stranieri presenti in città. Nel 1992 ha cominciato a crescere l’immigrazione latinoamericana, caratterizzata da donne sole. Dal 2003 si sono registrati i ricongiungimenti familiari, sono aumentati richiedenti asilo e rifugiati e ha cominciato ad aumentare la percentuale di maschi che era scesa moltissimo negli anni precedenti a causa dell’arrivo massiccio di donne occupate come badanti.

Nel dossier  statistico “Immigrazione 2015” di Idos, 18.273 sono stati i matrimoni misti nel 2013. Le “seconde generazioni” (le persone nate in Italia da genitori stranieri) sono circa 800 mila (dat nazionali). Gli studenti stranieri rappresentano il 12,6% del totale: un dato più alto rispetto a quello italiano (9%). All’Università di Genova sono iscritti più di 3 mila ragazzi non italiani, quasi un decimo degli iscritti (in realtà sono l’8%). Provengono soprattutto da Albania (485), Cina (422), Ecuador (267), Romania (111).

In Liguria le imprese straniere sono 11.719 (+15% rispetto all’anno precedente). Oltre la metà sono aziende artigiane (11.719). Il 42% si concentra nella provincia di Genova. Il 25,7 % sono albanesi, il 17,5 marocchine, l’11,2 romene.

Dove vanno gli stranieri che si allontanano da Genova? Quasi 5 mila hanno fatto pratica di emigrazione e la maggior parte di loro (3.854) è andata a risiedere in un altro comune italiano. Sono 1.065 gli emigrati all’estero e di questi 902 sono tornati in patria (280 in Ecuador).

Ecco l’audio di tutta la conferenza

http://ge.tt/474DSoR2/v/0?c

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: