Beigua, i laboratori didattici del Parco a “La scienza nello zaino”

Nel fine settimana anche il Parco del Beigua sarà presente a Savona, nella Fortezza del Priamar, alla manifestazione che vuole diffondere la cultura della montagna attraverso la scienza

-1Da venerdì 6 a domenica 8 novembre la Fortezza del Priamar a Savona ospita tre giornate per giovani e meno giovani dedicate a mostre, laboratori didattici e incontri per scoprire la scienza e la cultura della montagna, organizzate dal Comitato Scientifico LPV del Club Alpino Italiano e dal Gruppo Astrofili Savonesi con la collaborazione del Parco del Beigua e con l’aiuto di tanti enti, associazioni naturalistiche, altri parchi e le sezioni del Cai: una fortezza da esplorare con la visita ai sotterranei accompagnati dagli speleologi, un planetario per imparare a riconoscere le stelle, gli alberi del bosco e ancora mostre, giochi, attività per scoprire la natura e tante altre iniziative sorprendenti.

Il Parco del Beigua, oltre ad aver patrocinato l’intera manifestazione, partecipa attivamente con due interessanti laboratori didattici gratuiti per giovani curiosi della scienza:

  • sabato 7 dalle 15 alle 17 “Indietro nel tempo… i fossili di Sassello”, per bimbi dai 6 ai 12 anni che potranno provare l’emozione del paleontologo: esaminare i fossili per individuarne le principali caratteristiche provare a riprodurli attraverso la realizzazione di calchi in cera;
  • domenica 8 dalle 15 alle 17 “Allerta meteo: io non rischio…”, per bimbi e ragazzi dai 4 ai 14 anni che potranno cimentarsi con le regole di autoprotezione in caso di alluvione e conoscere la fragilità del nostro bellissimo territorio, anche con il supporto di un gioco didattico appositamente studiato per illustrare le problematiche del dissesto.

Per tutta la durata della manifestazione presso lo stand del Parco del Beigua sarà allestita la Mostra fotografica “Frammenti di Biodiversità” di Marco Bertolini, Guida del Parco e fotografo naturalista; scatti che fermano la bellezza della natura, ricercata attraverso le specie che caratterizzano la biodiversità dei numerosi ecosistemi presenti nell’area protetta, dalla costa alla faggeta.

Il programma dettagliato della manifestazione è consultabile sul sito www.scienzanellozaino.it

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: