“Le leggi della scienza negano Dio?”, domenica l’incontro con Benvenuti e Timossi

bor

Domenica alle 11 nella Sala delle Grida dell’ex Borsa Valori di via XX Settembre si tiene l’incontro con Piero Benvenuti e Roberto Timossi sul tema “Le leggi della scienza negano Dio? Cosmologia e ateismo moderno”, organizzato all’interno del Festival della Scienza. Il cosmologo Stephen Hawking ha affermato che “non è necessario ricorrere a Dio per dare inizio all’Universo”, rilanciando in questo modo le tesi dell’ateismo scientifico. In maniera analoga la pensa il biologo Richard Dawkins, per il quale “l’inesistenza di Dio è un fatto scientifico inerente all’Universo, dimostrabile in teoria, se non in pratica”. Per i due scienziati sarebbe in particolare l’ipotesi del Multiverso a rendere infondata e superata qualsiasi forma di teismo e di deismo. È davvero così? La moderna cosmologia ha dimostrato l’inutilità di un Creatore? Esistono realmente molteplici universi?

Piero Benvenuti, fisico, già responsabile scientifico per l’Esa dei progetti Iue (International Ultraviolet Explorer) e Hst (Hubble Space Telescope) e già presidente dell’Istituto Nazionale di Astrofisica e membro del Consiglio di Amministrazione dell’Asi (Agenzia Spaziale Italiana), è professore di Astrofisica delle Alte Energie presso l’Università di Padova, segretario generale dell’International Astronomical Union (Iau) e docente del corso “Creazione ed evoluzione” presso la Facoltà Teologica del Triveneto di Padova. Nel 2011 è stato nominato da S.S. Benedetto XVI Consultore del Pontificio Consiglio della Cultura. È autore di oltre 150 articoli scientifici e di numerosi scritti divulgativi. Roberto Timossi, filosofo impegnato nella ricerca e nel confronto interdisciplinare tra filosofia, teologia e scienza, si è dedicato ai problemi dell’esistenza di Dio e dell’ateismo nel loro rapporto con le moderne conoscenze scientifiche. Fa parte del Comitato scientifico di Sisri (Scuola Internazionale Superiore per la Ricerca Interdisciplinare) e della Compagnia di San Paolo di Torino. Editorialista di “Avvenire” e articolista de “La Civiltà Cattolica”, ha pubblicato: “Nel segno del nulla. Critica dell’ateismo moderno” (Lindau 2015)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: