Freddo e neve: l’inverno è arrivato in anticipo

mbFreddo e neve sulla Liguria. L’immagine che vedete è stata catturata questa mattina a Prato della Cipolla, a Santo Stefano d’Aveto, dalle telecamere della Limet, l’associazione di meteorologia ligure. Il previsore Vittorio Scrivo parla di <Correnti di matrice artica investono le medie latitudini europee, catapultando il nord-Italia due mesi avanti nel calendario>.

Sulla linea costiera, secondo le rilevazioni Limet, <i valori minimi sono scesi fino a 8/10°C, con punte attorno agli 11°C in quelle che vengono usualmente definite “isole di calore”, cioè le micro aree in cui la diffusa cementificazione, le superfici asfaltate, le emissioni dei veicoli e degli impianti industriali e i sistemi di illuminazione stradale contribuiscono in solido ad incrementare localmente il calore; ma a far parlare di sé e soprattutto l’entroterra e in particolare le zone appenniniche: -3.4°C ai 1785 m del monte Bue (GE), -1.7°C ai 1255 m della sottostante Rocca d’Aveto (GE), -0.7°C ai 1407 m del vicino Passo del Tomarlo, nodo tra le province di Genova, Piacenza e Parma, +0.1°C ai 1260 m del monte Laghiciolo (GE), spartiacque tra la val d’Aveto e la val Trebbia, +0.3°C nella località del Lago delle Lame, frazione del comune di Rezzoaglio (GE), +2.1°C a Pietranera di Rovegno (GE) a 900 m di quota, +2.7°C a Torriglia (GE), + 4.1°C a S.Alberto di Bargagli (GE), in alta val Bisagno, +4.5°C a Casella, in alta valle Scrivia, e +4.9°C a Tiglieto, in alta val d’Orba>.

Secondo Scrivo <La giornata proseguirà piuttosto variabile, seppur in un contesto in via di miglioramento: solo sui rilievi del genovesato e dello spezzino potranno attardarsi addensamenti più o meno compatti, talvolta forieri di brevi e locali precipitazioni, a carattere nevoso oltre i 1300/1400 metri di quota. Assisteremo ad un ulteriore calo termico, specie nelle zone interne, dove, anche durante le ore centrali, la colonnina di mercurio si manterrà diffusamente al di sotto della soglia dei 10°C. La vivace ventilazione settentrionale che attualmente va interessando buona parte del territorio regionale, nel corso del dì tenderà ad attenuarsi, e a disporsi progressivamente dai quadranti meridionali; ne conseguirà un altrettanto indebolimento del moto ondoso, soprattutto a ponente>.
Ulteriori informazioni e aggiornamenti sul sito http://www.centrometeoligure.com

Schermata 2015-10-16 alle 09.33.09 Schermata 2015-10-16 alle 09.31.37

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: