Movida “miscia”: le bottiglie nei sacchetti di plastica sui gradini del Ducale

Schermata 2015-09-20 alle 11.07.18Uscire e socializzare e fare anche i conti con la crisi, la disoccupazione giovanile, la scarsità di denaro. Così, decine di ragazzi non frequentano i locali, ma la sera arrivano a De Ferrari con le loro sportine del supermercato cariche di bibite, birre, vino alcolici. Non sono particolarmente giovani (non sono i quindicenni di salita Pollaioli e via San Donato). Alcuni si limitano anche a una Fanta o a una Cocacola mentre altri si ubriacano di superalcolici versati nelle bottiglie di plastica. C’è chi arriva col vino in bottoglia di vetro e chi acquista una birra presso i supermercati stranieri del centro storico, aperti fino a tardi. Il minimo comun denominatore è “contenere le spese”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: