comune Enti Pubblici e Politica regione 

Quarant’anni di protezione civile, da venerdì una tregiorni per celebrare il volontariato

Dal 29 settembre a domenica 1° ottobre, al Porto Antico, un calendario fitto di eventi tra convegni e formazione. Presente anche la colonna mobile 

Sono passati ormai quarant’anni da quando, a Genova, nascevano le SCAB – Squadre circoscrizionali antincendio boschivo. Le squadre nascevano dall’esigenza di rispondere in modo proattivo al problema degli incendi boschivi. E proprio da questa prima esperienza, negli anni Novanta, si è venuta a delineare la struttura del Sistema di Protezione civile, con i gruppi comunali che iniziarono a sviluppare competenze sempre più specifiche insieme alla necessità di contemperare la vicinanza al territorio municipale con il coordinamento centrale, per far sì di essere in grado di operare in ogni zona della città.  

Così sono nate le Unità di intervento comunali che, nel 2010, sono diventate Gruppo comunale.
E proprio per celebrare questa storia, per ricordare il lavoro di uomini e di donne che nel corso di questi quarant’anni hanno messo a disposizione le loro capacità al servizio della città, che è stato pensato di organizzare un evento che potesse essere una vera e propria testimonianza di come sia possibile sviluppare sul territorio una forza di volontari.  

Da venerdì 29 settembre a domenica 1° ottobre, infatti, in città e più specificatamente in Porto Antico tra Calata Mandraccio e i Magazzini del cotone, si alterneranno eventi che faranno conoscere alla cittadinanza l’operato della Protezione civile, anche con dimostrazioni pratiche e con la presenza della colonna mobile. 

«Il sistema della Protezione Civile è riconosciuto un’eccellenza a livello nazionale – dice l’assessore alla Sicurezza e alla Protezione Civile Sergio Gambino -. I volontari del “Gruppo Genova”, in particolare, da 40 anni lavorano al fianco dei genovesi per il benessere e la sicurezza della nostra città. Un gruppo che si è sempre dimostrato di fondamentale importanza, nel quotidiano come nella gestione e delle situazioni di crisi. In questo contesto desidero esprimere il mio profondo ringraziamento alla Protezione Civile per l’incessante impegno, la dedizione, il coraggio e per aver spesso messo a rischio la loro incolumità per garantire la nostra». 

«Questo anniversario ci offre l’occasione di ringraziare ancora una volta tutti gli uomini e le donne della Protezione Civile genovese e ligure – afferma l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone – che costituiscono un supporto prezioso per la nostra sicurezza e rappresentano una sorta di ‘esercito di pace’ sempre a disposizione dei cittadini e dei territori. Regione Liguria è e sarà sempre in prima linea per sostenere l’impegno di chi ogni giorno protegge, aiuta e informa i cittadini in caso di pericolo. Negli ultimi anni la nostra Protezione civile è stata profondamente rinnovata fino a diventare un modello per tutto il Paese, affrontando diverse emergenze, dalle alluvioni alla devastante mareggiata del 2018, dal crollo di ponte Morandi alla pandemia da Covid-19. Questo è stato possibile grazie all’omogeneizzazione del sistema d’allerta nazionale a colori, all’attivazione della sala operativa della Protezione civile disponibile 24 ore su 24 per affrontare le emergenze. Il più sentito grazie va quindi alla nostra Protezione Civile – conclude Giampedrone – che da anni rappresenta un fondamentale supporto per la sicurezza del territorio». 

I NUMERI DELLA PROTEZIONE CIVILE 

I volontari di Protezione civile sul Comune di Genova sono 320. 

Nel 2023 (dati aggiornati al 27 settembre) sono state lavorate 2091 giornate per un totale di 10.500 ore. 

Nel 2022 sono state lavorate 2928 giornate per un totale di 16.200 ore. 

Nel 2021 sono state lavorate 3325 giornate per un totale di 18.290 ore. 

Nel 2020, in piena emergenza Covid, sono state lavorate 5361 giornate per un totale di 32.500 ore. 

IL PROGRAMMA 

Venerdì 29 settembre  

  • 09 Arrivo della Colonna Mobile (Mezzi e volontari) presso l’area di Calata Mandraccio  
  • 09.30 Laboratorio: “Come si costruisce un campo per accogliere le persone”  
  • 10 Dimostrazione: “Costruzione di un campo accoglienza” 11,00 Laboratorio: “Alluvione – buone norme di protezione civile”  
  • 12 Dimostrazione: “Interventi in corso di evento di protezione civile – monitoraggio ed interventi”  
  • 15 Allestimento campo  
  • 15 Laboratorio: “Incendi boschivi ed incendi di interfaccia – attività di prevenzione”  
  • 16 Dimostrazione: “Interventi di lotta attiva”  

Sabato 30 settembre  

  • 09 Convegno: “Da 40 anni al servizio della Città”  
  • 14 Dimostrazioni: – “Definizione della logistica del campo, smontaggio e montaggio tende” – “Utilizzo carrello idrogeologico e motopompe” – “Interventi di lotta attiva incendi boschivi”  

Domenica 1 °ottobre 2023  

  • 09 Dimostrazioni: – “Definizione della logistica del campo, smontaggio e montaggio tende” – “Utilizzo carrello idrogeologico e motopompe” – “Interventi di lotta attiva incendi boschivi” 
  • 15 Smontaggio campo 

Alle attività parteciperanno le scolaresche genovesi. 

Related posts

%d