comune Enti Pubblici e Politica regione 

Vento forte e danni in città, Gambino: «Al lavoro Polizia locale, Vvf e Protezione civile. Raccomando comunque ai genovesi la massima attenzione»

Impalcature, alberi e cartelloni caduti a causa della furia delle raffiche. Solo escoriazioni a una mano all’agente di Polizia locale infortunatosi per la caduta del vetro della porta d’ingresso. Regione, Toti: «A Piana Crixia un masso è caduto su un auto, per fortuna senza gravi conseguenze per le persone. Poi avverte: «Mareggiate in arrivo»

«La Polizia locale, i Vigili del Fuoco e i volontari di Protezione civile stanno monitorando la situazione in città dove, per il forte vento, si stanno registrando alcuni disagi. Raccomando a tutti i genovesi comunque la massima attenzione. Proprio a causa del vento la porta di accesso di palazzo Tursi è stata danneggiata, facendo uscire da una staffa un’anta del portone (la porta di vetro è andata in frantumi n. d. r.). L’agente di Polizia locale, impegnato nel controllo dell’accesso, ha riportato una leggera escoriazione alla mano, ma ora è stato medicato e sta bene. È intervenuto prontamente il team del Facility management che ha provveduto a mettere subito in sicurezza l’accesso a Palazzo Tursi». Lo dichiara l’assessore alla Sicurezza e Protezione Civile Sergio Gambino.

«Stiamo monitorando costantemente l’evoluzione del maltempo in Liguria: piogge diffuse e forte vento da stanotte stanno attraversando la regione ma per fortuna al momento non si segnalano gravi criticità o persone coinvolte. A Genova il vento ha fatto cadere alcuni ponteggi, come anche a Rapallo, Arenzano e Savona, dove i vigili del fuoco sono intervenuti per la caduta di alcuni alberi che non hanno causato criticità per la circolazione. A Piana Crixia, si segnala la caduta di un masso sulla statale, che ha danneggiato due auto per fortuna senza feriti, e al momento si procede a senso unico alternato. La sala operativa della nostra Protezione Civile è attiva, continuerà a seguire l’evolversi del maltempo e vi terremo costantemente aggiornati. Stanotte attendiamo un peggioramento e possibili mareggiate». Lo dicono il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti e l’assessore regionale alla Protezione civile Giacomo Giampedrone a seguito del maltempo che si è abbattuto sulla Liguria.

«Ci sono stati una serie di interventi che sono stati effettuati a seguito delle forti raffiche di vento che hanno procurato la caduta di alcuni alberi e di ponteggi e anche una frana a seguito del distacco di un masso nella zona di Piana Crixia nel Savonese sulla statale 29 che collega la Val Bormida con il Piemonte e dove ora si procede a senso unico alternato – continuano Toti e Giampedrone- siamo comunque in costante contatto, insieme all’assessore Giacomo Giampedrone, con la centrale operativa della Protezione civile regionale che sta seguendo tutti i territori».

Primi fiocchi di neve anche nell’entroterra genovese e Savonese in Val Trebbia, Val D’Aveto e Val Bormida con il picco di 25 cm sul monte Settepani nell’entroterra di Finale Ligure. Raffiche di vento fino a 90 km all’ora a Fontanafredda sopra Sori nel levante genovese e ad Arenzano”.
In giornata si attendono mareggiate.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: