Cronaca 

Pusher tenta la fuga per evitare la perquisizione. Arrestato in corso Montegrappa

Il ragazzo, che ha 23 anni, è stati visto dai poliziotti con un coetaneo nei pressi dell’ascensore della Metropolitana ed è apparso subito nervoso. In tasca aveva 700 euro, in casa hashish e marijuana

La Polizia di Stato di Genova ha arrestato un 23enne per i reati di detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio e resistenza a pubblico ufficiale.

Nel pomeriggio di ieri, durante l’ordinaria attività di controllo del territorio, i poliziotti del Commissariato San Fruttuoso hanno identificato due ragazzi che stazionavano nei pressi dell’ascensore Brignole-Metropolitana, luogo di ritrovo di persone dedite al consumo di stupefacenti. Uno dei due ha immediatamente consegnato 5,89 gr di sostanza stupefacente di tipo hashish e per questo è stato sanzionato amministrativamente ai sensi dell’art. 77 DPR 309/1990. L’altro, invece, si è da subito dimostrato insofferenza alla presenza degli agenti che proseguendo con i controlli hanno rinvenuto nella sua disponibilità più di 700 euro di cui non sapeva giustificare la provenienza. 

[Continua sotto]

I poliziotti hanno così deciso di estendere i controlli all’abitazione ma, una volta raggiunta, il giovane si è dato alla fuga lanciandosi su per una scalinata. Quando è stato raggiunto da un operatore  ha ingaggiato una colluttazione procurando a quest’ultimo una contusione alla caviglia e al braccio .

Durante la perquisizione, alla quale ha preso parte anche l’Unità Cinofila, all’interno di alcuni zaini nascosti nel vano lavanderia, è stato rinvenuto più di 1 etto di hashish e circa 32 grammi di marijuana.

 Il giovane è stato quindi tradotto in Questura in attesa della direttissima prevista per oggi.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: