Oggi a Genova 

Giallo a Cala dell’Oro: uomo in mare in area marina vietata con sandali e borsello

Il soccorso è partito ieri dopo che alcuni escursionisti avevano dato l’allarme vendendo l’uomo in acque interdette. Lui è poi riuscito poi a salire sulle rocce in un luogo difficilmente accessibile, dove, al termine delle ricerche, è stato individuato. Ha detto di aver nuotato da Punta Chiappa. Si tratterebbe di un sessantasettenne di Camogli

Da lui, quando è stato recuperato, non è stato possibile sapere molto di più. Ha persino cercato di rifiutare i soccorsi che, invece, lo hanno recuperato e portato a Ruta dove lo attendevano i locali Volontari del Soccorso inviati dal 118 in codice verde. Infreddolito, ma in buona salute, è stato affidato ai familiari.

Dopo la segnalazione, si erano mossi Guardia costiera e l’elicottero dei Vigili del fuoco per cercarlo e metterlo in salvo. I Volontari del soccorso di Ruta sono stati allertati alle 20:45, quando il sessantasettenne è stato trovato e riportato, un po’ recalcitrante, sulla strada carrabile dove è giunto alle 22:00.

Resta il mistero su come abbia fatto ad arrivare a Cala dell’Oro, area marina tutelata dove è vietata anche la balneazione. In costume, ma con sandali e borsello. Alcuni escursionisti dicono di aver visto affondare un’imbarcazione, ma al momento non ci sono riscontri ufficiali. Una delle ipotesi è che stesse navigando o addirittura pescando in area interdetta quando sarebbe occorso un incidente alla sua barca che sarebbe poi colata a picco.

Sul caso indagano i Carabinieri.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: