Oggi a Genova 

Pranzare di sabato in pieno centro: è tutto chiuso. Turisti alla disperata ricerca di un caffè o un bicchiere d’acqua

Tra tutti i pubblici esercizi di Galleria Mazzini e in largo San Giuseppe nemmeno uno era aperto. In largo San Giuseppe i portici vengono usati come magazzino dai pubblici esercizi che abbandonano lì, nonostante la chiusura, sedie e tavolini impilati. Nei portici del Carlo Felice spazzatura e transenne

È vero, ieri era un sabato di fine agosto, ma non siamo al centro della Milano che si spopola degli abitanti che traslocano nella casa al mare o partono per le ferie. Genova, come raccontano anche i dati ufficiali, è piena di turisti e i visitatori si guardano attorno spaesati trovandosi in una parte di città con tutte le saracinesche abbassate

Premettiamo che abbiamo fatto il giro con una persona con ridotta capacità motoria, che cammina sorreggendosi su un bastone, cioè una persona a cui non si possono certo far fare centinaia di metri a piedi su una pavimentazione sconnessa per raggiungere i ristoranti più turistici della zona del centro storico o del Porto Antico o alla quale si possono far salire rampe di scale.

Siamo partiti cercando un tavolo al ristorante dell’hotel in via San Sebastiano, ma è chiuso a mezzogiorno il sabato e la domenica a pranzo durante l’estate.

Ci siamo spostati allora in Galleria Mazzini (in via Roma non ci sono pubblici esercizi).

Il primo colpo d’occhio è quello dei portici del Teatro Carlo Felice, in pieno centro città: dove abbiamo trovato parecchie bottiglie vuote abbandonate e una transenna: insomma, non un bel panorama da offrire ai visitatori che arrivano da piazza De Ferrari, epicentro della città.

Di tutti i pubblici esercizi di Galleria Mazzini e largo San Giuseppe, almeno una quindicina, nemmeno uno era aperto: neanche un bar tra tutti dove prendere un caffè o mangiare un toast. L’idea di praticare una turnazione per non fare mancare il servizio non ha sfiorato nessuno degli esercenti. Si ripete il problema delle domeniche di primavera, ancora più affollate di turisti, anche durante manifestazioni cittadine di rilievo: tutto chiuso. Genova non è una città per turisti. Paradossalmente, nonostante la forte presenza di turisti.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: