Spettacoli 

Il Premio Bindi va ad Apice. Ashes migliore autore. A Nudda il premio per il migliore arrangiamento

A Nada e a Claudio Cecchetto il Premio Bindi alla Carriera, a Emma Nolde il Premio Bindi New Generation, a Ernesto Bassignano la targa Premio Bindi Lasciatemi Sognare e all’etichetta Ala Bianca il Premio Bindi Artigianato della Canzone

L’artista della Spezia si aggiudica la targa Premio Bindi 2022, una borsa di studio in denaro e la partecipazione al Premio dei Premi nell’ambito del Mei di Faenza. Ad Ashes la Targa Giorgio Calabrese per il miglior autore, mentre a Nudda la targa Quirici per il miglior arrangiamento

Santa Margherita Ligure (GE) – È Ashes a trionfare nella diciottesima edizione del Premio Bindi, uno dei contest per cantautori emergenti più noto in Italia e intitolato all’indimenticato cantautore e compositore ligure. Nella finale di sabato 9 luglio ha avuto la meglio su Ashes, Gianluca Bernardo, Helle, Nudda, Soloperisoci e Violabaciatutti aggiudicandosi la targa Premio Bindi 2022, una borsa di studio in denaro e la partecipazione al Premio dei Premi nell’ambito del Mei di Faenza. Nel corso della serata sono state assegnate dalla giuria anche la targa Giorgio Calabrese al miglior autore e la targa Quirici al miglior arrangiamento, andate rispettivamente ad Ashes e a Nudda. Diretto artisticamente da Zibba, il Premio Bindi è prodotto da Le Muse Novae ed è sostenuto dal Comune di Santa Margherita Ligure, Regione Liguria e Siae. Inoltre, mercoledì 13 luglio, Santa Margherita Ligure sbarca anche Samuel del Subsonica, in un evento in collaborazione con il Premio Bindi.

«Vincere il Premio Bindi – racconta Apice – è molto emozionante: Umberto Bindi ha segnato la scuola di chiunque scriva canzoni. In più, da ligure, suonare davanti al mare e vincere cantando una sua canzone è qualcosa che va oltre. Sono della Spezia e negli ultimi anni ho lavorato con un’etichetta molto valida delle mie zone, la Clinica Dischi con cui ho pubblicato “Attimi di sole”, il mio ultimo album uscito un paio di mesi fa, di cui durante la finale ho cantato “Mia”, un pezzo che amo molto». Selezionati tra oltre più di 360 candidature ricevute, Apice, Ashes, Gianluca Bernardo, Helle, Nudda, Sgrò, Soloperisoci e Violabaciatutti si sono sfidati, sabato 9 luglio, in due esibizioni: una pomeridiana e un’altra serale. Il Premio Bindi valuta l’artista nel suo complesso e non in base a una singola canzone: infatti, nell’arco della giornata, ogni finalista ha proposto due brani propri in versione acustica mentre, in serata, hanno presentato il proprio brano in concorso e una cover di un brano di Umberto Bindi.

Ad assegnare la targa Premio Bindi 2022 ad Apice, la targa Giorgio Calabrese al miglior autore ad Ashes e la targa Quirici al miglior arrangiamento a Nudda, una giuria composta tra gli addetti ai lavori più accreditati del settore. Nel corso della diciottesima edizione del Premio Bindi, in programma a Santa Margherita Ligure dal 8 all’10 luglio 2022, sono stati consegnati anche a Nada e a Claudio Cecchetto il Premio Bindi alla Carriera, a Emma Nolde il Premio Bindi New Generation, a Ernesto Bassignano la targa Premio Bindi Lasciatemi Sognare e all’etichetta Ala Bianca, rappresentata da Toni Verona, il Premio Bindi Artigianato della Canzone.

Le scorse edizioni del Premio sono state vinte da artisti che si sono spesso poi affermati nel mondo della musica: Lomè (2005), Federico Sirianni (2006), Chiara Morucci (2007), Paola Angeli (2008), Piji (2009), Roberto Amadè (2010), Zibba (2011), Fabrizio Casalino (2012), Equ (2013), Cristina Nico (2014), Gabriella Martinelli (2015), Mirkoeilcane (2016), Roberta Giallo (2017), Lisbona (2018), Micaela Tempesta (2019) e Luca Guidi (2020) e Asteria (2021). Il Premio Bindi è prodotto da Le Muse Novae ed è sostenuto dal Comune di Santa Margherita Ligure, Regione Liguria e Siae. NuovoImaie è partner, mentre Rai Liguria. e Spettakolo.it sono media partner. Il premio Bindi ha inoltre come sponsor Unipol Sai Annicchiarico, Centro Servizi Sef e Storti Strumenti Musicali.

Apice (1995) scrive canzoni da La Spezia. Dopo la pubblicazione di un primo disco (“Beltempo”, La Clinica Dischi, 2019), svariati concerti su e giù per lo Stivale e la vittoria del Premio De André XVIII, a marzo ’22 pubblica il secondo disco in studio “Attimi di sole”, seguito in aprile dal “Fort Apice Spring Tour”, tour promozionale che porta il cantautore ligure a confrontarsi per la prima volta con i principali live-club nazionali, coinvolgendo più di ventisei artisti della scena emergente nazionale in cinque date che assumono la struttura di un “mini-festival” indipendente.

Serena Ventre, in arte Ashes, è una cantautrice pop. Classe ’97, si laurea in Songwriting all’ICMP di Londra ed è proprio lì che inizia a muovere i primi passi della sua carriera musicale. Oltre alle opportunità di performance e co-writing fornite dall’Università, co-scrive un brano per l’artista spagnolo Blas Cantó (Warner), rilasciata nel suo primo album da solista, e dedica alcuni mesi ad esibirsi nelle strade più famose di Londra. Tornata in Italia dopo quattro anni, ASHES entra a far parte degli artisti di Cantieri Sonori. Nell’estate del 2021 vengono rilasciate in bilico, il suo primo singolo, e Sollievo, come featuring del cantautore e producer Ben Cavendish. Il 2022 vede l’uscita di 2am, prodotta da quest’ultimo, e di belgio. L’uscita del primo EP dell’artista è prevista a fine estate.

Nudda, pseudonimo di Giada Sardu, è una cantautrice e musicista italiana nata a Siena il 02 Giugno del 2000. Si avvicina alla musica a soli 13 anni, trovando in essa scudo e riparo dal mondo, un rifugio in cui esprimere se stessa e da cui trarre la forza ed il carisma necessari per affrontare la vita. Nel corso del tempo si iscrive a diverse Accademie, frequentando svariati corsi di canto e chitarra e partecipando a concorsi musicali su tutto il territorio nazionale; occasioni che le consentono di farsi conoscere, apprezzare e di sviluppare un’identità artistica unica e riconoscibile. Nel 2017 partecipa ad Area Sanremo e, nel 2021, prende parte alla quindicesima edizione di X Factor Italia, in cui conquista giudici e pubblico con l’intensità della sua voce e l’energia della sua Arte. Pochi mesi più in là, nudda firma un contratto discografico con la label capitolina The Bluestone Records e talentoliquido, con cui pubblica il primo singolo “nonusciraidaqui”, che supera in poche settimane i 30 mila streams, oltre a inserirla nella prima playlist editoriale. Dopo “ambien”, ballad intensa che mostri alte sfaccettature della sua voce, nudda mostra il suo elettropop intinto nell’urban con “acquagelida”, che raccoglie numerosissimi consensi oltre a numerosissimi inserimenti editoriali su tutte le piattaforme di digital download e streaming.

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: