Arrivati i primi 5 bus Amt full electric Solaris. Entro l’estate ne arriveranno altri 25

Trasporto green: nuova tappa del progetto elettrico genovese. Per la prima volta a Genova in servizio bus elettrici da 12 metri

Una tappa dopo l’altra, il progetto elettrico genovese prende sempre più forma. Grazie al nuovo lotto di 30 e-bus elettrici da 12 metri Solaris, viene data ulteriore spinta alla progressiva elettrificazione del trasporto pubblico genovese. I primi nuovi Solaris sono arrivati a Genova nei giorni scorsi ed entro il mese di luglio si completerà la fornitura di tutti e 30.

Gli e-bus Solaris, modello Urbino 12 Electric, sono bus da 12 metri, con 83 posti totali di cui 20 a sedere. Sono dotati di pianale ribassato, pedana per l’accesso delle persone in carrozzella, impianto di climatizzazione con pompa di calore, telecamere per la videosorveglianza a bordo e contapasseggeri. Il posto guida è completamente chiuso, con semi porta anteriore dedicata esclusivamente all’accesso dell’autista.

I veicoli sono full electric, hanno 4 pacchi batterie per un peso complessivo di 2.240 kg e una potenza totale di 352 kWh nominali. Il sistema di ricarica è di tipo notturno in rimessa (over night charging). Questi veicoli possiedono un unico motore elettrico di marca ZF, tipo CeTrax con potenza costante di 160 KW e spunto di 220 KW.
I nuovi e-bus presentano una dotazione inedita per i passeggeri del TPL urbano genovese: all’interno del veicolo sono, infatti, installati 10 punti di ricarica USB, per un totale di 20 prese USB.

Anche questi e-bus sono contraddistinti dalla livrea bianca e rossa, caratteristica di tutti i mezzi green dell’azienda.
Tutta la flotta Solaris troverà casa presso la Rimessa di Cornigliano che diventa così il secondo polo elettrico del trasporto pubblico genovese. I primi e-bus entreranno in servizio già da questo pomeriggio sulla linea 3. Gli altri verranno progressivamente messi in servizio sulle linee bus urbane 3, 63, 8 e 5.

I full electric Solaris sono stati acquistati da AMT grazie al finanziamento Decreto Genova 2020, per un importo pari a 13.850.000 euro erogato da Regione Liguria. Le infrastrutture di ricarica sono state finanziate dal PNSMS (Piano Nazionale Strategico della Mobilità Sostenibile) con la relativa tranche erogata da Regione Liguria, pari a 1.650.000 euro.
Il progetto elettrico a Genova proseguirà con ulteriori step che si concretizzeranno a breve. Entro la fine dell’anno è previsto, infatti, l’arrivo di ulteriori 15 e-bus full electric Irizar da 10,5 metri.

“La transizione ecologica passa attraverso la modernizzazione del parco mezzi delle aziende liguri di trasporto pubblico locale e, in questo quadro, si inseriscono gli autobus full electric da 12 metri, i primi di un lotto di 30, acquistati da AMT grazie alle risorse erogate dalla Regione.  Questa amministrazione regionale, infatti, crede fortemente nell’utilizzo di questo tipo di mezzi che, oltre ad essere a zero emissioni, presentano standard di efficienza, sicurezza e qualità decisamente più elevati di quelli tradizionali”, dichiara l’assessore regionale ai Trasporti.

“Forti delle esperienze fatte e del know-how acquisito, proseguiamo nel nostro progetto di elettrificazione. Oggi presentiamo i primi mezzi da 12 metri elettrici della flotta di AMT. Entro luglio saranno 30 e saranno ospitati nella rimessa di Cornigliano per potere essere impiegati nelle linee del ponente genovese – dichiara Marco Beltrami, Presidente di AMT (nella foto sopra) -. È un passo importante, sia per il numero di mezzi sia per gli importanti lavori che stiamo ultimando in rimessa per poter caricare mezzi di questa taglia. Il nostro progetto sull’elettrico è sempre più di avanguardia nel panorama italiano e si accompagna alle tante iniziative di miglioramento complessivo del nostro servizio che stiamo portando avanti”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: