In Consiglio comunale un minuto di silenzio per condannare i crimini di guerra

Dopo i fatti di Bucha e della guerra in Ucraina, la Conferenza dei capigruppo della Sala Rossa ha chiesto un momento simbolico. Nel testo il richiamo all’articolo 11 della Costituzione

Il consiglio comunale ha espresso «la più ferma condanna nei confronti dei crimini di guerra perpetrati in Ucraina oltreché della stessa guerra come strumento di offesa della libertà degli altri popoli e come mezzo di risoluzione delle controversie internazionali».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: