Oltre 5,5 milioni di euro dal Programma Sicuro verde e sociale per la riqualificazione di 8 immobili comunali a Begato

Il Comune di Genova aderisce al programma “Sicuro verde e sociale” per la riqualificazione dell’edilizia residenziale pubblica finanziato dal fondo complementare al Piano nazionale di ripresa e resilienza-Pnrr

Lo ha deciso la giunta comunale su proposta dell’assessore alle Politiche della casa, Manutenzioni e Lavori Pubblici Pietro Piciocchi. Con oltre 5,5 milioni di euro saranno, quindi, finanziati interventi di efficientamento energetico e adeguamento sismico in due complessi edilizi di proprietà del Comune di Genova, nel quartiere di Begato, che comprendono 8 edifici (via Brocchi 13, 18 e 18; via Sbarbaro 3,5,7,9, 11) per un totale di 224 alloggi. Il finanziamento fa parte del piano degli interventi approvato da Regione Liguria lo scorso dicembre, all’interno del riparto del fondo nazionale approvato dalla Conferenza Stato Regioni e Conferenza Unificata.

«Si tratta di un imponente piano di riqualificazione che interessa immobili che presentano necessità di intervento in base alle problematiche riscontrate, dovute a una manutenzione che negli anni è risultata carente – ha spiegato l’assessore alle Politiche della casa Pietro Piciocchi – l’adesione al programma, finanziato con il Pnrr, consentirà di intervenire in edifici con un alto numero di unità abitative, andando incontro quindi a un bacino d’utenza elevato. Intanto sono in corso interventi finanziati con il Superbonus 110% in oltre mille alloggi in 18 edifici tra Cornigliano, Cep Pra’-Ca’ Nuova, Voltri e Begato che consentiranno un radicale miglioramento delle strutture e quindi con benefici alle famiglie che vi abitano».

«Begato rappresenta un intervento di straordinaria rilevanza sia a livello ligure che a livello nazionale – ha detto l’assessore regionale all’Urbanistica Marco Scajola – Un esempio per il Paese. Su Begato abbiamo investito come Regione Liguria molte risorse, in ultimo i 15 milioni di euro attraverso il progetto PINQUA. Su questa porzione di territorio stiamo portando avanti, insieme al Comune di Genova, un grande progetto di rigenerazione che vedrà la nascita di nuovi alloggi a disposizione dei cittadini più bisognosi, caratterizzati da una grande qualità dal punto di vista strutturale ed energetico, saranno immersi in una zona verde anche con aree dedicate all’aggregazione sociale delle persone. Continua dunque il nostro impegno per fare in modo che Begato diventi un punto di riferimento a livello anche nazionale della buona qualità delle politiche abitative».

Gli interventi riguardano, tra gli altri, l’isolamento termico, ripristino di poggioli, rinforzo delle facciate.  «Sono opere attese da tanti anni – spiega il consigliere delegato ai rapporti con i cittadini in tema Erp Fabio Ariotti – e che finalmente stiamo realizzando andando a intervenire su quelle situazioni più critiche, migliorando l’abitabilità degli edifici, mettendoli in sicurezza ed efficientandoli dal punto di vista energetico con indubbi effetti positivi sulle bollette, che oggi sappiamo sono un grosso problema per tantissime famiglie, visti i drastici aumenti degli ultimi mesi. L’adesione al programma Pnrr risulta inoltre particolarmente importante perché ci dà la possibilità di intervenire in alcuni edifici che non potevano essere inseriti nel superbonus 110%, cosa che ci ha spinto a individuare fonti di finanziamento alternativo che siamo riusciti a intercettare».

Come soggetto attuatore degli interventi è stata individuata Arte Genova.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: