Villa Gambaro e i giochi “vintage”, saranno presto sostituiti (ma non è chiaro in quali tempi)

Valeriano Vacalebre (Fratelli d’Italia) ha portato ieri in consiglio comunale il problema dei giochi per i bimbi a Villa Gambaro, nel quartiere di Albaro. Oggetti “vintage”, quasi pezzi da museo, trattandosi di strutture in ferro degli anni ’70, dove hanno potuto giocare i genitori e forse anche qualche nonno dei bambini che frequentano la villa attualmente. Certamente non adeguati alle norme di sicurezza attuali

Vacalebre ha ricordato come quei giochi non garantiscano alcun tipo di fruizione per i bimbi più piccoli (all’epoca non ci si pensava) e anche come sia le normative italiane ed europee non contemplino più i giochi di metallo come venivano costruiti allora proprio perché non sicuri.

La posizione della giunta sulla mozione è stata espressa dall’assessore Lorenza Rosso. La competenza per questo genere di interventi è dell’assessore ai lavori pubblici e al bilancio Pietro Piciocchi.
Rosso ha spiegato che è stato dato mandato al Municipio di rimuovere i vecchi giochi e che è avviato l’inter per la sostituzione.

Lo stesso Vacalebre sottolinea come i giochi non siano l’unico problema nello spazio verde. Quelle che vedete sotto sono le transenne che sostituiscono una ringhiera. Anche lì, è necessario un intervento veloce.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: