Quattro bombe inesplose nel fondale di Portofino. Artificieri in azione

Si tratta di ordigni lunghi 30 centimetri. Istituito il divieto di navigazione, segnalato da specifiche boe

I sommozzatori del 5º nucleo subacqueo della Guardia costiera ha verificato che si trattasse proprio di ordigni bellici, quindi la Capitaneria ha interdetto un tratto di mare nel raggio di 500 metri intorno al punto di ritrovamento delle bombe, precisamente tra Cala Olivetta e Punta Faro. Presto partiranno le operazioni di recupero.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: