Cosa fare a Genova 

Da domani a venerdì 4 dicembre al Muma la sala dell’Idrografico svela i suoi tesori

Da martedì 30 novembre a venerdì 4 dicembre la Sala degli strumenti scientifici del Galata Museo del Mare diventa set fotografico. Gli scatti agli oltre 60 oggetti qui esposti saranno a cura dall’Istituto Idrografico della Marina Militare Italiana, che lì affidò in comodato al Museo nel 2003, in occasione della sua apertura al pubblico. L’iniziativa coincide con i 150 anni di vita dell’Istituto

L’intervento è una dell’attività di cura e valorizzazione delle collezioni museali; sarà l’occasione per i visitatori di dialogare con i Curatori per conoscere il lavoro “dietro le quinte” di un grande museo e per un approccio ravvicinato a delle vere opere d’arte, ancorché di carattere tecnico scientifico e di difficile comprensione per non addetti ai lavori.

Tra la fine dell’800 alla prima metà del 900 gli strumenti esposti erano utilizzati sia a bordo delle navi che a terra, per rilevazioni utili ad una maggiore conoscenza della morfologia terrestre e delle acque costiere, nonché per l’osservazione astronomica. Tra essi segnaliamo: il termometro a rovesciamento, strumento utilizzato per misurare la temperatura delle acque profonde; lo stadimetro, strumento che misura la distanza di cui è nota l’altezza verticale usata ad esempio per misurare la distanza tra le navi; il circolo a riflessione che consente di misurare l’angolo tra due oggetti; il cronometro marino usato per misurare la longitudine; la macchina a dividere, di costruzione francese usata nella prima metà del secolo per tracciare la graduazione sugli strumenti nautici di precisione – sestanti, circolari e staziografi – che si costruivano in istituto; la matrice in rame della carta “Riviera da Oneglia a Sanremo” del 1940 disegnata con precisione e che veniva riprodotta per mezzo di una punta a secco su un supporto trasparente.

Il Galata Museo del Mare fa parte dei musei del Mu.MA Istituzione Musei del Mare e delle Migrazioni ed è gestito dal 1 di ottobre da CNS Consorzio Nazionale Servizi e da Aditus Culture. Il Museo fino al 1° dicembre è aperto dal martedì al venerdì dalle 10.00 – 18.00, ultimo ingresso alle ore 17.00. Sabato, domenica e festivi dalle 10.00 alle 19.00, ultimo ingresso ore 18.00. Dal 1° dicembre e fino al 3 gennaio il museo sarà aperto tutti i giorni.
Aperture speciali il 25 dicembre 2021 e il 1° gennaio 2022 dalle 14.00 alle 19.00, ultimo ingresso ore 18.00.
Biglietti: Galata Museo del Mare e Sommergibile Nazario Sauro: intero 17.00 euro; ridotto 12.00, scuole 7.50 euro, famiglie 38.00 euro.

Per informazioni e prenotazioni: tel0102533555, http://www.galatamuseodelmare.it

Related posts

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: