Vento forte: Fiera di Voltri annullata all’ultimo minuto, nonostante l’allerta Arpal da ieri

Vento

Nonostante l’avviso dell’Arpal fosse arrivato già ieri, la decisione è stata presa solo stamattina e solo “di concerto” con gli ambulanti. Come se le misure di sicurezza per allerta e avvisi meteo fossero concertabili con le categorie. È tutto indicativo di un metodo che forse piace ai commercianti, ma applicato alle condizioni meteorologiche previste, con avviso ufficiale di vento di Burrasca forte, diventa incomprensibile

Le norme sicurezza e di prevenzione che valgono per tutto (tra queste: sopraelevata chiusa, chiusi parchi e cimiteri) a Tursi paiono soggiacere, per quanto riguarda mercati e fieri, alla concertazione con le categorie.

Questo è il comunicato arrivato solo ora, dopo le 10 del mattino, dal Comune: «La Fiera di San Carlo, prevista oggi a Voltri, è stata sospesa a causa del vento di burrasca che da ore (in realtà, da ieri n. d r.) sta investendo la città. La decisione è stata presa questa mattina di comune accordo tra amministrazione comunale e associazioni di categoria degli ambulanti». Quindi, a leggere quanto recita la nota, anche la prevenzione per la sicurezza a seguito di eventi meteo sembra sottostare ad accordi con le associazioni di categoria, nonostante l’avviso di Arpal note già da ieri (quando i venti sono arrivati a spirare a 160 km orari sulle alture di Sori) e con raffiche tra Pra’ e Voltri che ora raggiungono, secondo l’associazione ligure di meteorologia Limet, i 78,9 km l’ora, capaci di spazzare via non solo le bancarelle. Ieri proprio a Voltri, il vento ha scoperchiato il tetto di una casa e il residente è stato evacuato contestualmente all’intervento per la messa in sicurezza dei Vigili del fuoco.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: