Messaggio-bufala su nuovi semafori “intelligenti” diventa virale sulle chat

Da un paio di indizi era possibile capire che fosse un messaggio farlocca, ma per sicurezza abbiamo chiesto al comandante della Polizia locale, Gianluca Giurato e lui ha confermato che il messaggio è falso: «Quando saranno attivati nuovi semafori che rilevano le infrazioni ne daremo annuncio ufficiale»

Alcuni indizi facevano pensare a un messaggio falso. Innanzitutto è firmato “Polizia municipale” e non “Polizia locale”. Inoltre parla di “T-red”, ma “T-red”. Solo uno dei prodotti delle varie aziende che realizza semafori di questo tipo. Per inciso, non quella che ha fornito il Comune di Genova. È come se, volendo parlare di una Peugeot, generalizzassimo con la marca Fiat e non dicessimo, semplicemente, “automobile”.

Il messaggio diventato virale nelle chat genovesi, come conferma il comandante Gianluca Giurato è falso. Resta l’interrogativo sull’autore. Chi mai si è preso la briga di scrivere il lungo messaggio e di metterlo in giro per le chat, dove s’è propagato senza controllo? Forse qualcuno che voleva fare uno scherzo a un amico. Tra le infrazioni che il semaforo può filmare, insieme a quelle vere (passaggio col rosso, mancato rispetto della linea di arresto, errata canalizzazione, ci sono voci elencate piuttosto bizzarre, come quella relativa ai vetri scheggiati o ai danni alla carrozzeria.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: