Finalmente Villa Oliva a Nervi tornerà alla sua bellezza: iniziati i lavori

La villa Liberty in fondo a viale delle Palme è dagli anni Sessanta abitazione di topi e persone che vi si accampano, lasciata al degrado, col parco ormai incolto oggetto di ripetuti incendi, le recinzioni divelte, l’interno devastato, l’esterno a pezzi. Un buco nero per Nervi proprio davanti alla stazione e all’inizio della via che porta ai parchi, tanto che durante Euroflora era stato necessario coprirla con cartelloni per impedire che si vedesse il degrado. Ora sono cominciati i lavori di risanamento a partire dalle facciate

«Sono contento perché fin da quando ero bambino passavo davanti a Villa Oliva e mi chiedevo di chi fosse e perché rimanesse in quelle condizioni – dice Federico Bogliolo, vice presidente del Municipio Levante -. Oggi, finalmente, a seguito di un utilissimo dialogo con il proprietario – grazie all’assessore Cenci -, sono iniziati i lavori di ristrutturazione. Si tratta di un intervento di carattere privatistico, ma che ci rende molto felici e orgogliosi per Nervi e per il suo salotto, viale delle Palme».

I nerviesi non possono che essere contenti, ma è una buona notizia per la città. Era difficile capire perché un patrimonio di quel genere fosse abbandonato da tanti decenni, lasciato in rovina. Si era parlato di mancato accordo tra gli eredi, situazione, evidentemente, adesso superata. La villa diroccata era diventata, negli anni, scenario di leggende metropolitane e, più concretamente, alloggio di sbandati e roccaforte dei topi.

I lavori, del valore di 200 mila euro, per ora interessano le facciate. Certamente è da recuperare anche l’interno, oltre al giardino, che nel tempo si era riempito di rovi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: