“SGUAR(D)I”, tre giorni di appuntamento nel sestiere del Molo tra venerdì e domenica

Tre giornate di spettacoli, visite guidate, laboratori, dj set, concerti, video proiezioni, tour gastronomici, installazioni legate alla festa di Halloween, ma non solo, in moltissime piazze del centro storico

Nell’ambito del Piano integrato Caruggi, un’operazione voluta dal Comune di Genova per rigenerare e qualificare la vivibilità del centro storico, questo primo evento è un inizio per comunicare i valori e le ambizioni di questo progetto parte fondamentale del processo di rigenerazione. La relazione e il dialogo tra i diversi attori del quartiere, gli abitanti, gli amministratori e le associazioni che guidano il progetto di rigenerazione sono la chiave.

Tra gli appuntamenti di rilievo per conoscere meglio il Sestiere del Molo avremo la visita guidata alla parrocchia di San Donato: la chiesa, il campanile e il museo. Altra visita di rilievo è quella al convento di S. Maria di Castello: un complesso monumentale di straordinaria importanza, il primo insediamento della città di Genova, dove risalta l’antico chiostro romanico e i capolavori d’arte di tutte le epoche custoditi nel museo.

In questo senso, nell’ambito del Piano strategico per la rigenerazione partecipata del Sestiere del Molo ha, inoltre, un peso rilevante il progetto di gestione dei servizi e valorizzazione della Casa di Colombo, delle Torri di Sant’Andrea e delle Mura del Barbarossa, luoghi simbolo della città, di grande attrattività per i turisti ma anche punto di riferimento fruibile per i residenti.  Non solo monumenti tradizionalmente visitabili ma spazi di comunità in cui fare esperienze, attraverso una vasta gamma di offerte culturali e di intrattenimento.

Oltre all’arte e alla cultura anche la gastronomia avrà la sua ribalta di qualità con il secondo appuntamento di “Tartufando” manifestazione organizzata dal Civ di Sarzano – S. Agostino, in collaborazione con Regione Liguria e Comune di Genova, per uno dei piatti più preziosi e ricercati della cucina del paese.

La parte del leone della festa di Halloween sarà durante la “Street Parade” del Teatro Scalzo che con trampoli e acrobazie di clownerie attraverserà con i suoi colori le strade del Sestiere del Molo.

Saranno organizzati tantissimi laboratori itineranti per bambini che spazieranno dalla cucina allo sport, dalle favole ai fantasmi per tutti e tre i giorni.

Non mancheranno gli eventi serali:

il 29 ottobre sera i Giardini Luzzati ospiteranno Universal Serial Brief, un evento a scopo culturale promosso da una rappresentanza di dottorandi e ricercatori di Architettura e Design dell’Ateneo genovese con dj set musicale.

Il 30 ottobre sera si svolgerà un evento WAVE organizzato da RIOT COOP, una serie di momenti musicali e attoriali che attraverserà il Sestiere come un’onda stregata di grande profilo artistico.

Il 31 ottobre una festa aperta a tutti i musicisti del territorio, una grande Jam Session, ai Giardini Luzzati.

«Sarà un week end all’insegna della musica e del teatro, con spettacoli concerti e video proiezioni. Una festa dedicata a tutti i cittadini, ma anche un’occasione per scoprire, o riscoprire, i capolavori artistici conservati nel museo del convento di Santa Maria di Castello, un complesso monumentale che rappresenta il primo insediamento genovese. Nel quadro del progetto, anche la valorizzazione della Casa di Colombo, delle Torri di Sant’Andrea e delle Mura del Barbarossa, che saranno sempre più luoghi di aggregazione, con proposte culturali di qualità» dice l’assessore alle Politiche culturali Barbara Grosso.

«Il Progetto di rigenerazione del Sestiere del Molo, nell’ambito del Patto di Sussidiarietà sottoscritto tra Comune e oltre 50 associazione attive sul territorio, si sta traducendo in iniziative che sosteniamo con forza perché servono a rendere sempre più vivo il centro storico e a coinvolgere i giovani, le famiglie e i bambini in occasioni di intrattenimento sano, tra sport, musica e riscoperta dei nostri monumenti» aggiunge il consigliere delegato alle Politiche sociali Mario Baroni.

«Questa manifestazione di tre giorni intitolata “Sguar(d)i” è un primo passo di quello che potrà essere un piano di rigenerazione del territorio a partire dalla fruibilità di tutti gli spazi da parte di chi ci abita e di chi li vive quotidianamente, una visione della città e dei suoi spazi che abbia al centro le persone, le loro esigenze e la necessità di esprimersi» spiega Marco Montoli presidente Coop. Ce.Sto e coordinatore progetto “Nuovo Sestiere del Molo”».

“SGUAR(D)I” è una tre giorni (venerdì 29, sabato 30, domenica 31 ottobre) di spettacoli, anche itineranti, visite guidate alla scoperta o alla riscoperta di preziosi tesori cittadini, laboratori creativi, dj set, concerti, videoproiezioni, tour gastronomici, installazioni artistiche e molto altro, che animeranno le piazze del centro storico chiamando la comunità alla partecipazione e alla cittadinanza attiva.
 
Un primo, festoso, assaggio di un articolato piano di rigenerazione che vede nella relazione, nello scambio e nel dialogo tra diversi attori del quartiere, la chiave.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: