Covid, 4 morti in 5 giorni. Il più giovane aveva 60 anni

Toti: «Situazione del contagio in miglioramento grazie ai vaccini». Importantissimi anche per i meno anziani alla luce del fatto che degli ultimi 4 deceduti 3 avevano meno di 70 anni: 60, 63 e 69 a testimonianza del fatto che il virus non è letale sono per gli ultraottuagenari

 «La situazione del contagio nella nostra regione è in miglioramento: negli ultimi sette giorni l’incidenza è di 38 casi ogni 100mila abitanti, domenica era invece a quota 42. Non solo la Liguria, ma tutto il Paese sta ripartendo per davvero, su tanti fronti, lo stiamo vedendo plasticamente sotto i nostri occhi: merito della campagna vaccinale, che in Liguria prosegue senza interruzioni. A oggi è coperto con almeno una dose di vaccino l’80,31 % della popolazione sopra i 12 anni, e sono 1691 le prenotazioni effettuate dalle 14 di ieri alle 14 di oggi e oltre 5600 le dosi di vaccino somministrate nelle ultime 24 ore». Il presidente di Regione Liguria Giovanni Toti fa il punto sulla situazione coronavirus e vaccini nella nostra regione.

«Per quanto riguarda invece le fasce di popolazione – aggiunge Toti – per quanto riguarda le persone tra i 12 e 19 anni ha ricevuto almeno una dose di vaccino il 66,35%. Tutte le fasce sopra i 50 anni hanno superato l’80% di copertura con almeno una dose: dai 50 ai 59 anni siamo all’80,62%, dai 60 ai 69 anni all’84,32%, dai 70 ai 79 all’83,55% e gli over 80 al 96,05%».

Sono stati 43 i nuovi positivi al Covid-19 ieri in Liguria, a fronte di 1.355 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 1.236 tamponi antigenici rapidi.
Qui di seguito il dettaglio, riferito alla residenza della persona testata.

  • IMPERIA (Asl 1): 5
  • SAVONA (Asl 2): 1
  • GENOVA: 33, di cui:

• Asl 3: 31
• Asl 4: 2

  • LA SPEZIA (Asl 5): 4

Non riconducibili alla residenza in Liguria: 0

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: