Gdf: i falsi Rolex, arrivavano a pezzi in aereo e venivano montati a Pré

Oltre a diecimila parti di orologi contraffatti, sequestrati anche oltre duemila capi di abbigliamento e articoli di pelletteria tutti recanti marchio di fabbrica contraffatto delle più famose e blasonate firme (Chanel, Louis Vuitton, Prada, Gucci)

La Compagnia aeroportuale di Genova Sestri della Guardia di Finanza, nell’ambito delle quotidiane azioni di monitoraggio e controllo operate presso il locale scalo aeroportuale ha intercettato un illecito flusso di merci ed ha sequestrato oltre duemila capi di abbigliamento e articoli di pelletteria tutti recanti marchio di fabbrica contraffatto delle più famose e blasonate firme (Chanel, Louis Vuitton, Prada, Gucci ecc.) e diecimila parti ed orologi finti “Rolex”.
Le successive attività di indagine, coordinate dal Sostituto Procuratore della Procura della Repubblica di Genova Dott. Luca Monteverde, sono partite dall’individuazione e dal sequestro (inizialmente a carico di ignoti) di una spedizione di parti/componenti di orologi “Rolex” (quadranti, cinturini, coroncine ecc.) proveniente da un Paese extra UE con destinazione Genova. Successivamente le Fiamme Gialle sono riuscite a risalire al luogo di effettivo destino e di assemblaggio della merce. Pertanto i militari, su disposizione dell’A.G. delegante, hanno eseguito una perquisizione locale in Via dei Pre’ dove, presso il domicilio di un cittadino extracomunitario originario del Senegal, venivano rinvenuti, ben occultati, centinaia di orologi con marchio di fabbrica contraffatto, nonché attrezzatura per montaggio/smontaggio degli stessi, documentazione extracontabile riconducibile all’illecita commercializzazione della merce. Il responsabile di questo mercato del “falso” veniva denunciato a piede per la violazione agli artt. 474 e 648 C.P.
L’operazione “Pollicino”, con l’attività di analisi e monitoraggio delle merci in transito nelle zone di vigilanza doganale, è certamente da inquadrare in una più ampia cornice operativa caratterizzante l’azione del Corpo finalizzata alla prevenzione e repressione di ogni forma di condotta illecita di natura economico-finanziaria che possa, in qualsiasi modo, provocare asimmetrie negative al buon funzionamento del mercato dei beni e dei servizi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: