Da domani a domenica Slow Fish esce dal Porto Antico e prende la via dei carruggi

Appuntamenti anche in alcune piazze della città, come piazza De Ferrari e piazza della Vittoria, dove saranno allestiti gli attesissimi laboratori del gusto e si imbandiranno le tavole

È la prima manifestazione in presenza di Slow Fish dopo le restrizioni legate al Covid. Obiettivo: imparare a degustare il pesce povero ed evitare al contempo guasti all’ecosistema come quelli causati dalla pesca “industriale” e massiva che prende nelle sue reti (e con tutti gli altri sistemi di pesca) tonni, salmoni, pesci spada e merluzzi.

Con la Liguria saranno protagoniste dei laboratori del gusto Calabria, Campania, Puglia e Basilicata, con degustazioni di prodotti tipici mentre i pescatori racconteranno il loro lavoro.

Sono 50 i ristoranti genovesi che aderiscono all’iniziativa proponendo nel menu confezionato secondo le regole Slow Fish. Come ogni anno le prenotazioni sono già moltissime e raggiungono il 40% per quanto riguarda i laboratori.

Tutto il programma sul sito www.slowfish.it – Nel momento in cui scriviamo è bloccato (probabilmente per le molte consultazioni simultanee), ma siamo confidenti che sarà presto online.

Qui la pagina degli eventi su Facebook.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: