Nuova ordinanza Regionale anticipa al 10 giugno l’apertura di piscine al chiuso, parchi divertimento, sale scommesse

Via libera anche alle feste di matrimonio. Restano chiuse, per ora, le discoteche se non per l’attività di bar e ristorazione secondo le regole vigenti. Ecco l’elenco delle attività che apriranno

Su tutto il territorio regionale, secondo l’ordinanza firmata dal presidente della Regione Giovanni Toti, sarà anticipata la data di riapertura rispetto a quelle previste dai decreti legge statali per parchi tematici e di divertimento, anche temporanei (attività di spettacolo viaggiante, parchi avventura e centri di intrattenimento per famiglie); piscine e impianti coperti; centri benessere termali; feste private anche conseguenti alle cerimonie civili o religiose all’aperto al chiuso; fiere comprese sagre fiere locali, grandi manifestazioni fieristiche, congressi e convegni; eventi sportivi aperti al pubblico diversi da che si svolgono a chiuso; sale giochi e scommesse, sale bingo, casinò; centri culturali centri sociali e centri ricreativi; corsi di formazione. In relazione alle sale da ballo e alle discoteche si applicano le previsioni di cui all’articolo 5 del decreto legge 52 2021 (quindi non si potrà aprire) fermo restando che le attività di ristorazione e bar sono equiparate a quelle già autorizzate dalla normativa vigente. Al fine del Contenimento dei focolai del mantenimento delle condizioni di basso rischio sono rafforzate le misure di sanità pubblica previste incluse quelle di contattare tracing. L’ordinanza entrerà in vigore a mezzanotte del 10 giugno 2021

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: