Amiu vara il 1º giugno il servizio di ritiro degli sfalci a domicilio

Con le stesse modalità di prenotazione del servizio ritiro ingombranti a piano strada I residui e gli scarti  del taglio di alberi, piante e prati – come già sta avvenendo per i rifiuti ingombranti – potranno essere consegnati agli incaricati Amiu semplicemente con una prenotazione telefonica per il loro avvio alla corretta filiera di riciclo

Partirà dal 1° giugno, su tutto il territorio cittadino, il nuovo servizio gratuito AMIU Genova del ritiro a domicilio degli sfalci e delle potature per il corretto smaltimento dei residui verdi provenienti dalle aree private.

Si potranno conferire al massimo tre colli: il verde può essere sistemato in fascine o in sacchi da 120 litri per un massimo di peso di 20 chili per ciascun pezzo. Se ci fossero esigenze o volumi diversi basterà mettersi d’accordo con il call center per organizzare un servizio su misura.

Quindi basterà telefonare al numero verde 800957700 da rete fissa oppure al call center AMIU Genova 0108980800 per prenotare la giornata di ritiro. Il punto dove consegnare i colli dovrà essere raggiungibile con strada carrabile e al momento del ritiro sarà necessaria la presenza di chi ha prenotato o un suo delegato.

Intanto il servizio ritiro ingombranti a piano strada, diffuso in tutta la città e partito a fine marzo, sta raccogliendo sempre più apprezzamenti dai genovesi, tanto che il ritiro medio giornaliero è passato da una media di oltre 9 tonnellate del primo trimestre del 2021 ad una media di quasi 12 tonnellate tra i mesi di aprile e maggio.

«Siamo convinti che questo ulteriore servizio offerto ai genovesi – dichiara l’assessore all’ambiente Matteo Campora – non solo sarà molto apprezzato, ma diventerà un ottimo messaggio di attenzione verso il territorio da parte di AMIU e dell’Amministrazione: uno dei tanti tasselli che ci permetterà di migliorare la raccolta differenziata».

«Un incremento costante delle quantità di ingombranti avviato sui corretti percorsi di recupero delle materie che conferma una continua attenzione dei genovesi verso la cura della propria città. Questo ulteriore servizio – spiega il presidente di AMIU Pietro Pongiglione – sarà sicuramente molto utile ai fortunati genovesi che posseggono giardini e terrazzi e sono convinto che gli sforzi di AMIU per essere sempre più efficiente nelle proprie attività sarà un elemento qualificante per la salvaguardia della nostra bella città».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: