Predoni di bagagliai in A10 arrestati dalla Polstrada

Con un apparecchio elettronico impedivano la chiusura delle portiere. I proprietari, dopo aver dato l’impulso con la chiave elettronica, si allontanavano e loro agivano indisturbati

Tutto prende avvio da due episodi di furto aggravato in un’area di servizio del Comune di Varazze da parte di sei cittadini pluripregiudicati, ai danni di veicoli in sosta nel parcheggio dell’autogrill

L’attività investigativa dei poliziotti della stradale di Genova, hanno consentito di accertare che la banda, composta da stranieri, agiva con precisa ripartizione dei ruoli e tecniche consolidate.  In particolare, gli autori dei furti, individuate le vittime presso le aree di servizio autostradali, le pedinavano all’interno dei locali commerciali, e poi utilizzando dispositivi che impedivano la chiusura dei veicoli jammer, facevano razzia dei beni contenuti nel bagagliaio e nell’abitacolo dandosi successivamente alla fuga.

Le indagini coordinate dal sost. procuratore Bolla della Procura di Savona, consentivano l’emissione da parte del GIP del Tribunale di Savona, di 6 ordinanze di misura cautelare in carcere a carico di altrettanti soggetti, quattro delle quali eseguite nelle prime ore di mercoledì 26 maggio dalle squadre di p.g. del Compartimento e della sottosezione autostradale di Genova, coadiuvati dai colleghi lombardi,  nelle province di Lodi e Milano dove si trovava parte della banda tenuto conto, che due componenti sono attualmente irreperibili sul territorio nazionale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: