Beve birra durante il coprifuoco e finisce in carcere a Marassi

Ha tentato di esibire la tessera sanitaria di un altro, ma i poliziotti hanno scoperto che era ricercato e che deve espiare 4 anni e 1 mese di reclusione

La Polizia di Stato ha arrestato un cittadino marocchino di 34 anni destinatario di un ordine di cattura. È successo in via Fanti d’Italia alle 22.25.
I poliziotti delle Volanti dell’UP.G. durante il regolare servizio di controllo del territorio hanno notato 5 persone palesemente ubriache che, alla fermata dell’autobus, erano intente a bere birra (Tutti sanzionati per ubriachezza e per inosservanza della normativa anticovid).
I successivi accertamenti hanno permesso di appurare che il 34enne, nonostante avesse esibito una tessera sanitaria intestata ad altro soggetto, fosse un pluripregiudicato destinatario di un ordine di carcerazione per l’espiazione di 4 anni e 1 mese di reclusione per cumulo pene. Il soggetto è stato tratto in arresto anche per il rientro illegale in Italia dopo essere stato espulso ad ottobre 2018 e per aver fornito false attestazioni ai poliziotti circa la sua identità.
L‘uomo è stato tradotto presso la casa circondariale di Marassi.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: