Difende il figliastro a cui hanno rubato la sigaretta elettronica, pestato in via Bologna

I carabinieri hanno fermato i responsabili e li hanno denunciati per rapina impropria e lesioni personali

Ieri sera, in via Bologna, due giovani stranieri si sono impossessati di una sigaretta elettronica di proprietà di un 17 enne. Subito dopo è intervenuto a difesa del ragazzo il patrigno, un genovese 44 enne, per tentare di fargli rendere il maltolto. L’uomo è stato aggredito dai due soggetti con calci e pugni. Trasportato all’ospedale San Martino, è stato medicato e dimesso con una prognosi di 15 giorni. Poco dopo, i due malfattori albanesi di 18 e 19 anni, sono stati fermati e identificati dalla pattuglia dei Carabinieri di Ge-San Teodoro e Scali. I militari, dopo i necessari accertamenti, hanno denunciato i due per “rapina impropria e lesioni personali”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: