Camogli, individuate due salme sott’acqua. Vigili del fuoco al lavoro – LE FOTO

Intanto dalle fotografie dal mare e dal cielo si capisce chiaramente come siano ancora tante le costruzioni cimiteriali che rischiano di scivolare nel mare con un possibile ulteriore movimento franoso

Sono pochissimi, fino ad ora, i feretri recuperati. Molti parenti dei defunti non sanno ancora se le spoglie dei propri cari sono tra quelle cadute in mare per la frana

I sommozzatori dei Vvf, da stamattina, stanno recuperando due cadaveri individuati sott’acqua a Camogli. Un lavoro difficile e penoso che ancora una volta i pompieri si impegnano a fare per rendere quanto prima alla gente di Camogli i corpi dei loro cari. L’ingrato compito tocca, stavolta, ai sommozzatori. Le panne hanno circoscritto il tratto di mare antistante la frana, fermando le bare e il legno di quelle che si sono rotte. I corpi, però, potrebbero essersi disgregati nella caduta o nell’acqua se sono molto vecchi. Poche le salme per adesso recuperate.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: