Inventa competenze nel curriculum per essere assunto, ma il dirigente lo scopre

Si era piazzato ai primi posti della graduatoria del personale scolastico Ata per l’assunzione a tempo determinato di un anno come assistente amministrativo scolastico: laurea con 110 e lode al “La Normale” di Pisa e, tra le precedenti attività lavorative, la Direzione del Dipartimento di Scienze dell’Alimentazione all’Unimeier di Milano. La Polizia ha scoperto che erano tutte fandonie

La Polizia di Stato ha denunciato un piemontese di 54 anni per il reato di truffa e per falsità materiale ed ideologica.

L’uomo, residente a Lussemburgo, piazzatosi ai primi posti della graduatoria del personale scolastico ATA, era stato assunto a tempo determinato (1 anno) lo scorso ottobre da una scuola  genovese come assistente amministrativo scolastico proprio sulla base del suo lusinghiero curriculum; laurea in Scienze Politiche con 110 e lode presso “La Normale” di Pisa e, tra le precedenti attività lavorative, la Direzione del Dipartimento di Scienze dell’Alimentazione all’UNIMEIER di Milano.

Tutte queste eccellenze hanno fatto però sorgere qualche perplessità al Direttore scolastico dell’istituto che lo aveva assunto, portandolo a segnalare il tutto al Commissariato di Sestri Ponente.

Gli agenti allora hanno approfondito la questione chiedendo conferma all’uomo dei titoli di studio e professionali autocertificati e hanno visto così confermati i sospetti del Direttore;  il 54enne non ha mai frequentato la “Normale” di Pisa, né tanto meno è stato il Direttore del Dipartimento di Milano.

Inoltre, hanno anche scoperto che aveva dichiarato di essere incensurato e invece aveva collezionato piccoli precedenti di Polizia per truffa, frode informatica, falsità ideologica ed accesso abusivo a sistemi informatici.

Il tassello finale della storia è stato messo dal ritrovamento nel computer del 54enne di un file contenente una vera e propria lettera di “referenze” di fine periodo, chiaramente postdatata, presumibile “pass part tout” per la prossima proficua assunzione. Nel suo armadietto a scuola gli agenti hanno poi rinvenuto la predetta lettera in originale, con apposta la firma, abilmente falsificata, proprio del Dirigente Scolastico.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: