Toti: «Sul cambio di passo sul Covid la gente giudicherà questo governo»

Il presidente della Regione sul prolungamento dello stop agli impianti sciistici: <Nessuno lunedì mattina si sarebbe precipitato a sciare, credo in tutta franchezza, visto che le Regioni sono chiuse, ci sarebbero potuti andare solo i residenti con un terzo di capienza nella cabinovie>

<È necessario un cambio di passo e il presidente Draghi lo ha promesso – ha detto il presidente della regione Giovanni Toti commentando la situazione che si è venuta a creare oggi, col mancato via libera ai pubblici esercizi per il pranzo di San Valentino e l’inosservanza dell’ordinanza del ministro Speranza da parte di alcuni -. L’esasperazione delle categorie di queste ore dimostrano quanto sia necessario. Occorre fare in fretta. Dal cambiamento delle politiche sul Covid la gente giudicherà questo governo fin dall’inizio>. Governo che, peraltro, sulle politiche Covid in 24 ore ha dato due segnali di voler continuare con politiche analoghe a quelle dell’esecutivo precedente per quanto riguarda la salute pubblica.
Poi, nella diretta Facebook di questa sera, il precedente ha aggiunto: <La gente non può scoprire domenica sera che cosa potrà fare lunedì mattina, non è possibile che tutte le volte che l’Italia prende una decisione la revoca a 24 ore di distanza. Nessuno lunedì mattina si sarebbe precipitato a sciare, credo in tutta franchezza, visto che le Regioni sono chiuse, ci sarebbero potuti andare solo i residenti con un terzo di capienza nella cabinovie. Credo che sarebbe stato un segnale dire che piano piano si riapre il Paese>.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: