Abbandonano rifiuti nel parco delle Mura, denunciati imprenditore e dipendente

Nei giorni scorsi i Carabinieri Forestali sono intervenuti per il deposito di mobili vecchi in due distinte località. L’attività dei due è stata ripresa da una telecamera

In data 12.02.2021 il personale delle Stazioni Carabinieri Forestale di Genova Prato ha deferito all’Autorità Giudiziaria di Genova due uomini di nazionalità tunisina, B.A di anni 33 e O.S. di anni 40, per smaltimento abusivo di rifiuti costituiti da mobilia e rifiuti urbani indifferenziati, effettuato fra il 16.01.2021 ed il 24.01.2021 presso due distinte località site all’interno del Parco delle Mura a Genova e in località Viganego in comune di Bargagli.
I militari, in collaborazione con la Polizia Locale di Bargagli, hanno identificato il veicolo utilizzato ed il materiale responsabile dell’abbandono, un dipendente di una ditta di montaggio mobili, attraverso un’attività di indagine con testimonianze e riprese della videosorveglianza del comune di Bargagli. I rifiuti sono provenienti da un’attività di sgombero dell’appartamento di una persona deceduta a fine 2020 in zona Genova Quarto. La ditta non è risultata iscritta all’Albo Nazionale Gestori Ambientali, né autorizzata alla gestione di rifiuti.
Gli uomini, fra i quali il legale rappresentante della ditta, sono stati deferiti all’A.G. per abbandono e gestione illecita di rifiuti speciali non pericolosi, sanzionati dall’art. 256 c.1 lett. a) del D.lgs. 152/2006.
I rifiuti abbandonati all’interno del Parco delle Mura, area particolarmente tutelata paesaggisticamente in quanto Bellezza d’Insieme, art. 136 c.1 lett. d) del D.lgs. 42/2004, hanno comportato il deferimento degli indagati per la violazione dell’art. 181 c.1 bis del medesimo, per danneggiamento di area vincolata paesaggisticamente.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: