Pulizia e illuminazione per i sottopassi di piazza della Nunziata e di piazza Corvetto

Dopo piazza Corvetto e piazza Acquaverde altri due tunnel pedonali sono stati oggetto di lavori di ritinteggiatura, pulizia e revisione degli impianti di illuminazione

Ottantamila euro: è la somma stanziata dal Comune di Genova per finanziare il piano di interventi di manutenzione straordinaria di alcuni dei principali sottopassi della città.

I lavori sono stati avviati nel maggio 2020 e hanno permesso di completare la riqualificazione estetica e funzionale dei sottopassi di piazza Corvetto e piazza Acquaverde (collegamento tra la stazione ferroviaria di Principe e le Poste).

Attualmente in chiusura gli interventi di manutenzione sul sottopasso di piazza della Nunziata, al termine dei quali la ditta appaltatrice si sposterà nel tunnel ciclo-pedonale di piazza Verdi (collegamento tra la stazione ferroviaria di Brignole e Borgo Incrociati).

In linea generale, le opere realizzate consistono nella stuccatura, rasatura e tinteggiatura di pareti e soffitti – ripitturati in modo uniforme per cancellare scritte e graffiti –, nella verniciatura di cancelli e ringhiere e nella revisione degli impianti di illuminazione.

Nel dettaglio, sul sottopasso di piazza Corvetto sono stati effettuati il lavaggio della pavimentazione; la tinteggiatura delle pareti in blocchi di cemento e dei soffitti; la pulizia delle pareti in lastre di marmo con l’utilizzo di idropulitrice e/o sabbiatrice; la revisione dell’impianto di illuminazione e la tinteggiatura dei cancelli di chiusura/apertura e delle ringhiere.

Il sottopasso di piazza Acquaverde, invece, è stato oggetto dei seguenti interventi: lavaggio della pavimentazione; tinteggiatura delle pareti in muratura e dei soffitti; revisione dell’impianto di illuminazione; tinteggiatura dei cancelli di chiusura/apertura e delle ringhiere.

Lavori analoghi sono in corso nel sottopasso di piazza della Nunziata e saranno realizzati nel sottopasso di Brignole.

«Si tratta di un importante piano di riqualificazione estetica e funzionale – spiega il vicesindaco e assessore ai lavori pubblici Pietro Piciocchi – che vuole trasformare i nostri sottopassi in luoghi belli da vedere, puliti e sicuri da attraversare. Una grande operazione di ripristino del decoro urbano che però, per funzionare, ha bisogno del comportamento virtuoso e civile di tutti i cittadini. Per questo motivo, al fine di mantenere i sottopassaggi della città in buone condizioni, contiamo anche sulla collaborazione dei genovesi, promettendo da parte nostra il massimo impegno e la massima determinazione a individuare e segnalare i responsabili di eventuali atti di imbrattamento e deturpamento».

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: