SDA, ancora ritardi. Misteriosi “fattori esterni” dichiarati da Amazon

Il corriere SDA colpisce ancora! Dopo i nostri ultimi articoli siamo stati letteralmente sommersi da mail di protesta per i disagi e i disservizi imposti dal corriere, dal quale nessuno riesce nemmeno a farsi rispondere al telefono. Stavolta un pacco Amazon in magazzino a Molassana da sabato mattina, invece che partire per il giusto indirizzo, a San Teodoro, è andato in consegna ad Acquasanta, ma il ritardo viene addebitato a misteriosi “fattori esterni” indipendenti dalla volontà del corriere

Sotto: lo screen delle info fornite dal sito di Amazon dove è stato effettuato l’acquisto.

Stamattina, invece del pacco previsto, ci è arrivato un messaggio email da Amazon. Quello che vedete sopra.

Il percorso del pacco: venerdì sera è stato ordinato che erano quasi le 22 ed è stato spedito da Bergamo alle 0:17 di sabato. Sabato alle 9:30 è arrivato a Molassana, nel magazzino genovese di SDA dove è rimasto per il fine settimana. Ci sta: la consegna era prevista lunedì (oggi), ragion per cui una persona è rimasta a casa ad attendere. Stamattina, invece di portarlo dove dovevano (a San Teodoro), gli hanno fatto fare un giro ad Acquasanta. Restano da capire quali siano i “motivi indipendenti dalla loro volontà” e del giro incomprensibile nel ponente genovese nell’estremo ponente genovese e del conseguente ritardo.
Il prodotto è a marchio Amazon. Non si può scegliere lo speditore. Amazon riceverà lo stesso numero di proteste per disservizi SDA sulla consegna che abbiamo ricevuto noi? Subirà cancellazioni per questo? Prenderà provvedimenti per evitare disservizi ai clienti?

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: